Una comunicazione non chiara è costata cara all'app di messaggistica più famoso al mondo
Una comunicazione non chiara è costata cara all'app di messaggistica più famoso al mondo (keystone)

Multa milionaria per WhatsApp

La società propietaria della famosa chat è stata sanzionata per aver fatto accettare condizioni di utilizzo "ingannevoli"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Autorità garante della concorrenza e del mercato italiana (Agcom), al termine di due istruttorie ha comminato una sanzione da 3 milioni di euro a WhatsApp ritenendo che la società abbia "di fatto indotto gli utenti di WhatsApp Messenger ad accettare integralmente i nuovi termini di utilizzo, in particolare la condivisione dei propri dati con Facebook, facendo loro credere che sarebbe stato, altrimenti, impossibile proseguire nell'uso dell'applicazione".

A comunicarlo è stato direttamente l'Antitrust.

Differente, spiega la nota, la situazione per coloro che erano già utenti alla data della modifica dei termini (25 agosto 2016) che avevano, invece, la possibilità di accettarne "parzialmente" i contenuti, potendo decidere di non fornire l'assenso a condividere le informazioni del proprio account WhatsApp con Facebook e continuare, comunque, a utilizzare l'applicazione.

Ats/sdr

Condividi