Un gruppo di pompieri californiani in azione a Santa Rosa
Un gruppo di pompieri californiani in azione a Santa Rosa (keystone)

Napa Valley, inferno di fuoco

Gli incendi continuano a devastare le vallate californiane a nord di San Francisco, già 17 morti. Migliaia le case distrutte

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le autorità californiane hanno aggiornato il bilancio provvisorio delle vittime dei violenti incendi che stanno devastando il nord dello Stato dallo scorso fine settimana. Sono 17 le persone che hanno perso la vita finora, nove delle quali nella Contea di Sonoma, mentre i dispersi sono 180; centinaia gli ustionati e gli intossicati.

Gli sfollati sono oltre 20'000. Il bilancio dei danni materiali parla di almeno 2'000 strutture distrutte tra case, resort e aziende vinicole e di circa 40'000 ettari bruciati, in particolare nella Napa Valley, nota per la sua produzione vinicola. A Santa Rosa, una delle località con maggiori danni, è stato imposto il coprifuoco per evitare saccheggi. Le centinaia di vigili del fuoco, mobilitati per spegnere le fiamme, temono nuove raffiche di vento (el diablo) in arrivo mercoledì da nord, destinate ad alimentare i roghi.

Il presidente Donald Trump ha intanto telefonato al governatore della California, Jerry Brown, e ha assicurato l'assistenza del Governo federale per la "terribile tragedia" causata dall'ondata di roghi. Brown ha già dichiarato lo stato di emergenza in sette contee.  La situazione "è di tale gravità e ampiezza che una risposta efficace è oltre le capacità dello Stato e dei governi locali colpiti", ha ammesso".

ATS/M. Ang.

California, i roghi non si spengono

California, i roghi non si spengono

TG 20 di mercoledì 11.10.2017

 
Condividi