L'ambasciata svizzera a Kiev
L'ambasciata svizzera a Kiev (DFAE)

Nuovi aiuti svizzeri in Ucraina

100 tonnellate di materiale distribuite negli ultimi giorni dalla direzione sviluppo e cooperazione; oltre 5'300 dall'inizio della guerra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quattro autocarri con 71 tonnellate di materiale anti-incendio e un autocarro con 11 tonnellate di materiale sanitario (soprattutto guanti e respiratori) sono partiti mercoledì scorso dalla Svizzera, diretti in Ucraina. Lo ha reso noto il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Sono state inviate anche 10 tonnellate di medicinali provenienti dalle scorte della protezione civile. Un secondo carico con 15 impianti di depurazione dell’acqua è partito tra ieri e oggi alla volta di Leopoli e Kiev. Ad esso si aggiunge un carico di 11 respiratori offerti dalla direzione sanità del Canton Zurigo.

Dal mese di marzo il DFAE, in collaborazione con il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport, ha fornito all’Ucraina e ai suoi Paesi limitrofi oltre 5'300 tonnellate di beni di prima necessità. Si tratta soprattutto di generi alimentari e per l’assistenza sanitaria. I fondi stanziati finora ammontano complessivamente a circa 100 milioni di franchi.

 
mgl
Condividi