Spari in una discoteca della capitale norvegese (keystone)

Oslo, due morti in discoteca

Spari in un locale pubblico frequentato da omosessuali. Dieci feriti gravi - Arrestato l'autore, si indaga per terrorismo - Annullata la marcia LGBT

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due persone sono rimaste uccise in una sparatoria avvenuta in una discoteca di Oslo. Lo riferisce la polizia della capitale norvegese . L'ultimo bilancio comprende anche 21 feriti, di cui 10 in gravi condizioni. La sparatoria è avvenuta - secondo quanto si legge sui social - in un locale frequentato da omosessuali, particolarmente affollato in questi giorni in cui si sta svolgendo l'Oslo Pride. La marcia LGBT prevista per oggi, sabato, è stata annullata dagli organizzatori.

Tutto è cominciato alle 1.20 al London pub & club di Oslo, che si trova in Hambros plass 5 ed è uno dei locali gay più famosi della capitale norvegese, e in altri due locali della zona. Alcuni testimoni che erano all'interno del London pub - come riportano i media norvegesi - hanno raccontato di aver sentito numerosi spari all'esterno del locale. Sul posto, oltre alla polizia, sono giunte anche numerose ambulanze. Un elicottero ha sorvolato la zona, che è stata isolata dalle forze dell'ordine.

 

La polizia, che ha sequestrato due armi da fuoco all'assalitore, arrestato quasi subito dopo la sparatoria (si tratterebbe di un norvegese con origini iraniane), ha avviato un'inchiesta per terrorismo. In base ai primi accertamenti le forze dell'ordine e gli inquirenti norvegesi ritengono che l'attacco sia stato effettuato da un'unica persona. Indagini e interrogatori proseguono per chiarire i contorni dei fatti; le motivazioni; e l'eventuale responsabilità di possibili fiancheggiatori.

ATS/ANSA/AFP/Swing
Condividi