Pandemia, ancora scontri in Italia

Nuove scene di violenza a Roma contro le misure restrittive decise dal Governo di Giuseppe Conte

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Roma ha assistito la scorsa notte a scene di violenza in Piazza del Popolo e nel vicino quartiere Flaminio, allorché manifestanti di estrema destra si sono scontrati per circa un'ora con la polizia, schierata in tenuta antisommossa.

Una folla comprendente circa 200 esponenti del movimento neofascista Forza Nuova si è radunata in Piazza del Popolo alle 23.00 per protestare contro le restrizioni imposte da quella che gli slogan in evidenza durante la manifestazione definivano la "dittatura della salute" attuata dalle autorità italiane e contro il coprifuoco nel Lazio. Sono al momento 16 le persone denunciate dalla polizia per questi scontri nel centro di Roma.

Era la seconda volta che i militanti si radunavano nella storica piazza romana. La notte tra lunedì e martedì - la prima in cui è stato posto in atto il coprifuoco a Roma per frenare la diffusione del Covid-19 - era invece trascorsa senza incidenti.

La giornata di martedì era trascorsa con, inizialmente, la protesta pacifica dei tassisti napoletani, i quali in massa avevano rallentato il traffico nelle vie del centro. Lunedì è a Milano e Torino che si era assistito a scene di devastazione e di violenza gratuita, con entrambe le metropoli che hanno visto i rispettivi centri storici messi a ferro e fuoco dai manifestanti.

La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese mercoledì ha lanciato un appello contro i disordini su La Stampa online: "Rivolgo un appello a tutti cittadini che stanno manifestando nelle piazze affinché prendano, nettamente e pubblicamente, le distanze da chi devasta le città e attacca con violenza la polizia".

Nelle prossime ore al Ministero dell’Interno si terrà un comitato nazionale per l’ordine pubblico e la sicurezza con la stessa ministra Lamorgese, il viceministro Matteo Mauri, i dirigenti delle polizie e dei servizi segreti. Il meeting servirà per valutare i primi risultati investigativi, considerato che di fatto sono ormai numerosi i fascicoli aperti sui disordini di questi ultimi giorni dalle procure.

Non si placano le proteste in Italia

Non si placano le proteste in Italia

TG 12:30 di martedì 27.10.2020

Protesta degli esercenti in Italia

Protesta degli esercenti in Italia

TG 20 di mercoledì 28.10.2020

In piazza contro le misure

In piazza contro le misure

TG 12:30 di sabato 31.10.2020

Italia, verso nuove restrizioni

Italia, verso nuove restrizioni

TG 12:30 di domenica 01.11.2020

Italia, nuove restrizioni in vista

Italia, nuove restrizioni in vista

TG 20 di domenica 01.11.2020

 
ATS/EBU/EnCa
Condividi