Ha parlato alla nazione (keystone)

Restrizioni ai movimenti in Francia

Spostamenti non essenziali vietati, niente secondo turno delle municipali - Da martedì frontiere esterne di Schengen e dell'UE chiuse per 30 giorni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A partire da mezzogiorno di martedì 17 marzo 2020 anche in Francia entreranno in vigore rigide misure restrittive, al fine di limitare l’epidemia di coronavirus. Lo ha reso noto Emmanuel Macron, che ha invitato i cittadini ad uscire di casa solo per motivi essenziali sul modello già adottato da Svizzera e Italia e questo per almeno i prossimi 15 giorni.

Il presidente transalpino ha inoltre annunciato la chiusura delle frontiere d’ingresso dell’Unione europea e dello spazio Schengen per 30 giorni, già proposta dalla presidente della Commissione Ursula von der Leyen, rinviando il secondo turno delle elezioni comunali e sospendendo le riforme in corso come quella riguardante i pensionamenti. Le aziende dovranno inoltre privilegiare il telelavoro, mentre anche l’esercito verrà mobilitato in quella che è stata definita da Macron “una guerra sanitaria”.

Nel paese il bilancio fin qui è di 6’633 contagiati e 148 morti.

EBe
Condividi