Un tank russo T-72B3 impegnato in esercitazioni alcuni giorni fa nel sud della Russia
Un tank russo T-72B3 impegnato in esercitazioni alcuni giorni fa nel sud della Russia

Russia e Occidente agli antipodi

Il portavoce del Cremlino parla di posizioni "totalmente differenti", dopo colloqui senza esito incentrati soprattutto sulla crisi con l'Ucraina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Occidente e la Russia rimangono su posizioni "totalmente differenti". È quanto sostiene il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, in un'intervista rilasciata alla CNN dopo una settimana di colloqui evidentemente infruttuosi e incentrati soprattutto sulla crisi ucraina. "Questo non è un bene, turba ed è pericoloso", ha dichiarato.

 

"Vogliamo risolvere il problema: c'è troppa tensione al confine" con l'Ucraina e "in questa parte dell'Europa. E questo causa ulteriori problemi ed è molto pericoloso per il nostro continente. Questo è il motivo per cui insistiamo nell'ottenere risposte dirette alle nostre preoccupazioni. Risposte estremamente specifiche per le nostre proposte estremamente specifiche", ha dichiarato Peskov.

Red.MM/ARi
Condividi