Immagine d'archivio (reuters)

Russia, spara sui commilitoni

Un militare ha ucciso otto soldati e ferito altri due in uno scontro a fuoco in una base della Siberia orientale. È stato arrestato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un militare russo ha ucciso venerdì otto soldati e ne ha feriti altri due, durante una sparatoria in una base una base della Siberia orientale, ha annunciato l’esercito, citata dai media di Stato. L’uomo è stato arrestato.

I fatti si sono svolti al momento del cambio del turno di guardia, nella regione di Tchita, a nord della frontiera fra Cina e Mongolia. L’autore ha usato il fucile d'ordinanza e potrebbe aver agito in preda a una depressione nervosa.

ATS/ludoC
Condividi