Riflettori accessi sull'ex presidente francese (keystone)

Sarkozy a processo per corruzione

La Corte di cassazione ha aperto mercoledì la via per un rinvio a giudizio dell'ex presidente francese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Corte di cassazione, dopo la bocciatura degli ultimi ricorsi, ha aperto mercoledì la via per un rinvio a processo di Nicolas Sarkozy, sospettato di corruzione nei confronti di un alto magistrato. È la prima volta nella storia della Quinta Repubblica francese che un inquilino dell'Eliseo viene rinviato a giudizio con questa accusa.

L'ex presidente francese è sospettato, in particolare, di aver tentato di ottenere a inizio 2014, attraverso il suo legale, informazioni segrete sulla procedura che aveva condotto gli inquirenti a sequestrare le sue agendine nell'ambito di un altro tentacolare caso giudiziario legato a Liliane Bettencourt, l'erede del gruppo L'Oréal, per cui venne prosciolto nel 2013. All'epoca, Sarkozy avrebbe cercato di ottenere informazioni sotto segreto istruttorio rivolgendosi all'alto magistrato, Gilbert Azibert, al quale in cambio, avrebbe offerto un prestigioso incarico a Monte Carlo.      

In passato i riflettori della giustizia si erano accesi sul già capo dello Stato, per un presunto finanziamento illecito della sua campagna elettorale presenziale del 2012.

AFP/ATS/bin
Condividi