UK, a corto di merci causa Brexit

TG 20 di sabato 04.09.2021

Scaffali vuoti nel Regno Unito

La carenza di merci dipende sia dalla regolamentazione introdotta dopo l'uscita dall'UE che dalle restrizioni causate dalla pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le grandi catene di supermercati britanniche sono sempre più preoccupate per i problemi ai trasporti e agli approvvigionamenti sorti nel Regno Unito dopo l'introduzione delle regole sull'immigrazione post-Brexit.

I vertici di alcune fra le maggiori società del settore, sentiti dal quotidiano The Independent, hanno lanciato un allarme in merito e chiesto un'azione più incisiva da parte del governo conservatore.  

La carenza di autisti dipende sia dalla regolamentazione introdotta dopo l'uscita del Regno dall'UE e la partenza dal paese di molti autotrasportatori stranieri, sia dalle restrizioni causate dalla pandemia, fra cui l'obbligo di auto-isolamento per molti camionisti che hanno avuto un contatto con persone infette e ricevuto la segnalazione della 'app' ufficiale anti-contagi. Intanto l'opposizione Labour attacca: "È una crisi causata dalla gestione Tory".

ATS/TG/Red. MM
Condividi