Senza vaccino non si parte

La compagnia aerea Qantas esigerà una vaccinazione obbligatoria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Essere vaccinati contro il Covid-19 per salire a bordo. La condizione sarà imposta a tutti i passeggeri dei voli internazionali della compagnia australiana Qantas. Lo ha annunciato il CEO, Alan Joyce. “Per i voli nazionali dovremo vedere cosa succede con il coronavirus ma per i viaggiatori internazionali che arrivano in Australia e per le persone che lasciano il Paese pensiamo sia una necessità” ha proseguito.

L’amministratore delegato di Qantas prevede che questo tipo di misura si diffonderà nel mondo del trasporto aereo mentre governi e compagnie aeree stanno attualmente valutando, secondo lui, l’introduzione di registri elettronici di vaccinazione.

L’Australia ha chiuso i suoi confini da marzo per combattere la pandemia di coronavirus. Decine di migliaia di australiani sono bloccati all’estero, con il governo che consente solo a un numero limitato di cittadini di tornare ogni settimana.

Anche la Gran Bretagna pensa di introdurre un “freedom pass” per chi è sano e garantisce la possibilità di una vita normale, come la possibilità di andare nei bar o allo stadio. Per averlo occorrerà essere vaccinati o avere due tamponi negativi nell’arco di una settimana. L’idea è stata lanciata dal premier Boris Johnson e l’obiettivo è quello di permettere all’economia di ritornare alla normalità.

 
Laura Giovara
Condividi