Madre sopravvissuta
Madre sopravvissuta (reuters)

Srebrenica, mezza condanna

L'Olanda ritenuta ancora una volta parzialmente responsabile della morte di 300 musulmani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I Paesi Bassi sono stati ritenuti parzialmente responsabili della morte di 300 cittadini musulmani di Bosnia, fatti avvenuti nel 1995.

La Corte di appello dell’Aia, che si è espressa martedì, ha così ricalcato una sentenza già emessa tre anni fa. Il processo è stato promosso dalle madri delle vittime, le quali hanno da sempre puntato il dito contro l’Olanda. Durante il conflitto, i soldati olandesi per il mantenimento della pace (ONU), espulsero i 300 uomini dalla loro base militare di Potocari, sentenziando praticamente la loro morte.

Furono infatti uccisi dalle truppe serbo-bosniache di Ratko Mladic. Nel massacro di Srebrenica morirono oltre 8'000 persone.

AFP/AlesS

Dal TG20:

Srebrenica, Paesi Bassi condannati

Srebrenica, Paesi Bassi condannati

TG 20 di martedì 27.06.2017

Dal TG 12.30:

Srebrenica, Paesi Bassi condannati

Srebrenica, Paesi Bassi condannati

TG 12:30 di martedì 27.06.2017

Condividi