Löfven lo scorso 7 luglio quando era stato reintegrato dopo la crisi di governo e le prime dimissioni (keystone)

Svezia, Löfven annuncia le dimissioni

Il Premier svedese ha spiegato che si dimetterà a novembre, al congresso socialdemocratico, per permettere al suo successore di preparare le elezioni del 2022

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il primo ministro socialdemocratico svedese Stefan Löfven, sfiduciato in parlamento lo scorso giugno, ha annunciato domenica che si dimetterà a novembre per permettere al suo successore di preparare le elezioni previste a settembre 2022.

"Mi dimetterò dalla mia posizione di capo del partito al congresso di novembre e quindi dalla mia posizione di primo ministro", ha annunciato durante una riunione.

Löfven, 64 anni, è stato a capo del suo partito per quasi 10 anni ed è diventato primo ministro nel 2014. È rimasto in carica fino al 28 giugno scorso, quando è stato costretto a dimettersi dopo aver perso un voto di sfiducia una settimana prima. Dopo più di una settimana di crisi, è stato reintegrato dal parlamento il 7 luglio, ma è rimasto in una posizione fragile.

“Tutto ha una fine, e voglio mettere il mio successore nelle migliori condizioni per affrontare il futuro” ha dichiarato Löfven.

Reuters/AFP/dielle
Condividi