Stop alle importazioni
Stop alle importazioni (reuters)

Teheran accusa Riyad

"Ha bombardato la nostra ambasciata nello Yemen", afferma un portavoce del Governo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oggi tocca all’Iran alzare la voce nel ping pong di accuse che si trascinano da giorni con l’Arabia Saudita, dopo che quest’ultima ha giustiziato l’imam sciita Nimr al Nimr. Teheran ha accusato Ryiad di aver bombardato la sua ambasciata di Sanaa, nello Yemen.

"E’ responsabile di quanto avvenuto, dei feriti e dei danni causati agli edifici", ha tuonato il portavoce del Ministero degli affari esteri. Sarà presentata una protesta formale all'ONU. La diretta interessata ha fatto sapere che un’inchiesta è stata aperta per far luce su quanto avvenuto nel paese, dove tra l’altro i negoziati fra le parti, ossia fra i ribelli e il Governo, sono in stallo. Sempre giovedì, la Repubblica islamica ha deciso di proibire le importazioni di merci dall’Arabia Saudita, dopo la rottura delle relazioni diplomatiche.

AFP/AlesS

Condividi