Il presidente serbo Aleksandar Vucic
Il presidente serbo Aleksandar Vucic (keystone)

Tensione al confine Serbia-Kosovo

Manifestazioni di kosovari di etnia serba contro le nuove leggi. Monito del presidente serbo Vucic: "Se i serbi saranno minacciati, la Serbia ne uscirà vittoriosa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I manifestanti kosovari di etnia serba hanno bloccato le strade che conducono ai valichi di confine di Jarinje e Bernjak, obbligando le autorità a deciderne la chiusura. Media locali riferiscono che la Forza per il Kosovo a guida NATO (KFOR) ha inviato militari a pattugliare le strade. I manifestanti protestano contro la decisione di Pristina di imporre a partire da domani, 1° agosto, anche ai serbi che vivono in Kosovo l'uso esclusivo di carte d'identità e targhe kosovare.

La disputa ha riacceso le tensioni tra Pristina e Belgrado, che non riconosce l'indipendenza del Kosovo. Media internazionali riferiscono che il presidente serbo Aleksandar Vucic, in un discorso televisivo, ha mostrato una cartina del Kosovo coperto dalla bandiera serba e ha avvertito che se i serbi saranno minacciati, la Serbia ne uscirà vittoriosa.

ATS/Red.MM
Condividi