Un agente dele forze speciali nel villaggio di Fleury
Un agente dele forze speciali nel villaggio di Fleury (keystone)

Terroristi ancora in fuga

Sul campo 88'000 agenti. Impiegati elicotteri e visori notturni. Uno dei fratelli addestrato da al Qaida

I fratelli franco-algerini Said e Cherif Kouachi, 32 e 34 anni, restano ancora in fuga. I responsabili della strage al settimanale satirico Charlie Hebdo sono sfuggiti per il secondo giorno allo schieramento delle forze di sicurezza francesi: 88'000 uomini (10'000 soltanto nella regione di Parigi) tra forze dell'ordine, militari, perfino reparti di paracadutisti.

Nella foresta di Longpont, in Piccardia, 100 chilometri a nord di Parigi, un rastrellamento durato ore si è chiuso senza esito.

Un tiratore scelto nelle strade di Fleury, a nord est di Parigi
Un tiratore scelto nelle strade di Fleury, a nord est di Parigi (keystone)

Perquisizioni a tappeto sono ancora in corso a Villers-Cotteret, Crepy-en-Valois e in cittadine e campagne circostanti, alla ricerca dei due fuggitivi. L'ipotesi è che a Crepy en Valois i due jihadisti abbiano un contatto. Qualcuno che li ha aiutati, o li sta aiutando a trovare un rifugio.

Forze speciali nelle strade a nord-est di Parigi
Forze speciali nelle strade a nord-est di Parigi (reuters)

Secondo Le Figaro le forze speciali francesi del GIPN (Groupes d'Intervention de la Police Nationale) sono concentrate nel paese di Corcy, vicino al confine belga ma, al momento, non filtrano informazioni attendibili sui risultati delle ricerche.

Bernard Cazeneuve, il ministro dell'Interno, ha parlato senza fornire notizie, al di là della convocazione della riunione dei ministri di Europa e Usa domenica a Parigi. Poi alla Cnn, la collega della Giustizia Christiane Taubira ha ammesso che uno dei due fratelli ricercati era noto all'intelligence fin dal 2005 per aver partecipato alla jihad dapprima in Yemen e quindi in Iraq (nel 2008). Tanto da essere arrestato e condannato al rientro. Mentre dagli Stati Uniti rimbalza la notizia che entrambi fossero da tempo nella lista delle persone bandite dai voli civili.

Intanto le autorità francesi hanno reso noto che Said Kouachi, uno dei fratelli ricercati, è stato addestrato ad usare armi ed esplosivi da Aqap, il ramo di al Qaida nella Penisola arabica, nel 2011.

M.Ang./ATS

Dal TG20:

Agenti del GIPN (Groupes d'Intervention de la Police Nationale) schierati a Corcy
Agenti del GIPN (Groupes d'Intervention de la Police Nationale) schierati a Corcy (reuters)

 

Condividi