"The Beach" chiude due anni

La spiaggia thailandese del famoso film con Di Caprio, danneggiata dal turismo di massa, si sta rigenerando, ma non basta: "Sarà inaccessibile fino al 2021"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La spiaggia di Maya Bay, sull'isola thailandese di Phi Phi Leh, rimarrà chiusa per altri due anni in modo da dare tempo alla barriera corallina di riformarsi dopo i danni causati dal massiccio afflusso di visitatori. Lo hanno comunicato giovedì le autorità di Bangkok. La baia era stata chiusa l'anno scorso, inizialmente per sei mesi, e già lo scorso ottobre la riapertura era stata rinviata a data da destinarsi.

Ma non solo: in futuro sarà accessibile solo a un numero chiuso di turisti, dato che finora era stata presa d'assalto da migliaia di persone al giorno, fino a 5'000, quasi tutte portate da barche per gite giornaliere.

Una progressiva rigenerazione dei coralli è già stata registrata e nelle acque cristalline sono stati visti aggirarsi anche banchi di squali. Il luogo è diventato famoso in particolare dopo il film "The Beach", con Leonardo Di Caprio, uscito nel 2000.

ATS/px
Condividi