(EBU/RSI)

Tornado spazza il nordest cinese

La violenza del vento ha causato l'interruzione della corrente elettrica ed enormi danni alle costruzioni; sei persone sono morte, 190 ferite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un tornado ha spazzato, mercoledì pomeriggio, la Provincia cinese di Liaoning, nel nordest del Paese provocando la morte di almeno sei persone; il bilancio è ancora provvisorio e i soccorsi sono tuttora in azione. I feriti sono circa 190, riferiscono fonti di stampa locali.

Il tornado ha portato con sé venti che si spostavano a 23 metri al secondo, fortissime piogge e grandine.

La situazione peggiore nei dintorni della cittadina di Jingouzi. Il passaggio del tornado ha praticamente distrutto stabili industriali (le autorità hanno dovuto evacuare oltre 1'500 persone dalla zona) e abitazioni provocando anche l’interruzione di corrente, parzialmente ristabilita nelle prime ore di giovedì (per un totale ripristino ci vorranno comunque, secondo le autorità locali, almeno tre giorni) in una vasta area a causa della rottura dei pali che portano i fili della corrente elettrica. L’ammontare dei danni non è ancora noto. Un evento simile, sempre nell’est cinese era avvenuto nel 2016 e aveva causato la morte di 98 persone.

ATS/AP/Swing

Condividi