Soccorritori in azione a Kythira (keystone)

Tragedie della migrazione: almeno 15 vittime

I corpi recuperati al largo dell'isola di Lesbo; numerosi dispersi dopo l'affondamento di una seconda imbarcazione vicino a Kythira

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Guardia costiera greca ha recuperato vicino all'isola di Lesbo i corpi di 15 migranti, tutte donne, che si trovavano a bordo di un gommone affondato nella giornata di mercoledì 5 ottobre a est dell'isola.

L’ha reso noto il portavoce della Guardia costiera, Nikos Kokkalas, all'emittente televisiva statale ERT. Si ritiene che l'imbarcazione trasportasse circa 40 persone.

Sempre mercoledì è affondata anche una barca a vela vicino all'isola di Kythira. Non c'è un bilancio ufficiale di questo naufragio, ma si temono numerosi dispersi: sulla barca, infatti, c'erano circa 95 persone, di cui finora ne sono state localizzate un’ottantina.

ATS/EnCa
Condividi