Faccia-a-faccia tra Iran e AIEA
Faccia-a-faccia tra Iran e AIEA (Reuters)

Troppo uranio in Iran

Il limite fissato dagli accordi del 2015 è stato superato di ben 14 volte, secondo le ultime ispezioni dell’AIEA

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Agenzia internazionale dell’energia atomica (AIEA) si dice “molto preoccupata”: le sue ispezioni ai siti nucleari iraniani vengono ora limitate ed aumentano i dubbi che Teheran stia nascondendo qualcosa.

Dei sospetti vengono sollevati in particolare nei confronti del sito che si trova nel distretto di Turquzabad, nella zona della capitale. Lì ci sarebbe del materiale non dichiarato.

Secondo l’AIEA l’Iran avrebbe accumulato una quantità di uranio impoverito pari a 14 volte quanto stabilito dagli accordi conclusi nel 2015, dai quali l’amministrazione Trump si era chiaramente distanziata.

Il paese aveva formalmente chiesto che alcune sanzioni introdotte dagli Stati Uniti venissero levate entro oggi, martedì. Così non è stato; quale reazione è subentrato un irrigidimento da parte dell’Iran.

X.L.
Condividi