Le proteste di domenica a Tunisi (reuters)

Tunisia: la mano dura di Saïed

Dopo le proteste antigovernative, il Presidente della Repubblica ha rimosso il primo ministro e revocato l'immunità dei parlamentari. Pesa anche la crisi sanitaria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Presidente della Repubblica tunisina Kais Saïed ha annunciato il congelamento dei lavori del Parlamento e la revoca dell'immunità di tutti i deputati. La comunicazione è stata fatta domenica sera in un video al termine di una riunione d'urgenza con i vertici della sicurezza e delle forze armate. Saied ha fatto sapere anche di aver licenziato il premier Hichem Mechichi e di porsi temporaneamente alla guida di un Esecutivo, prima della nomina di un nuovo capo di Governo. 

La decisione arriva dopo una giornata di scontri e tensioni in varie città del Paese nel giorno del 64esimo anniversario della proclamazione della Repubblica tunisina. I manifestanti chiedevano in particolare lo scioglimento del Parlamento, che però non è nei poteri del presidente.

L'annuncio è stato seguito da manifestazioni pubbliche di giubilo con caroselli d'auto e bandiere tunisine. Nei giorni scorsi a prevalere nelle strade era invece la rabbia nei confronti della politica incapace di dare risposte alla crisi economica e alla pandemia a causa del continuo conflitto tra il presidente Saïed e il partito di maggioranza relativa, Ennahda, una formazione islamista moderata.

Mahjoub Ouni, membro della Commissione scientifica per la lotta al Covid, ha indicato, in una dichiarazione rilasciata alla radio locale Mosaique Fm, che la situazione epidemica in Tunisia si è stabilizzata negli ultimi giorni, ma che rischia di peggiorare, a causa degli assembramenti che hanno avuto luogo durante la recente festività religiose dell'Aid El Idha.

La variante Delta è il ceppo più comune attualmente diffuso in Tunisia, ha detto ancora Ouni, spiegando che ciò è dimostrato dal gran numero di persone ricoverate nelle ultime tre settimane e dall'elevata richiesta di ossigeno. Ouni ha anche sottolineato che la variante Delta colpisce tutte le fasce d'età, compresi i bambini.

Grave crisi politica in Tunisia

Grave crisi politica in Tunisia

TG 12:30 di lunedì 26.07.2021

 
ANSA/AFP/eb/Diem/joe.p.
Condividi