Il Sukhoi russo in fiamme abbattuto dai caccia turchi martedì
Il Sukhoi russo in fiamme abbattuto dai caccia turchi martedì (Keystone)

Turchia abbatte caccia russo

Un F-16 di Ankara apre il fuoco e distrugge un cacciabombardiere di Mosca al confine con la Siria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’aviazione turca ha abbattuto martedì mattina un cacciabombardiere russo che era penetrato all’interno dello spazio aereo della Turchia. L'ordine di attaccare il jet in base alle regole d'ingaggio dell'esercito è giunto dal premier, Ahmet Davutoglu, subito informato della violazione territoriale.

Il pilota turco aveva avvertito l'aereo ignoto prima di abbatterlo
Il pilota turco aveva avvertito l'aereo ignoto prima di abbatterlo (Reuters)

Il pilota del caccia F-16 di Ankara aveva avvertito e richiamato ben dieci volte l'equipaggio dell’aeroplano, ma senza ottenere risposta. Da qui la decisione di aprire il fuoco contro il velivolo, che si è schiantato non lontano dalla frontiera con la Siria. Il ministero della Difesa a Mosca ha confermato l'abbattimento, dichiarando che il Sukhoi SU-24 non aveva mai lasciato i cieli siriani; per Mosca non sarebbe stato colpito dagli aerei della Turchia, quanto invece da proiettili sparati da terra.

Le emittenti NTV e CNN hanno diffuso immagini di un aeroplano da combattimento in fiamme sulle montagne presso Yamadi, in territorio siriano. I due avieri russi si sono lanciati con il paracadute ma uno è stato ucciso dalle milizie turcomanne anti-Assad mentre scendeva a terra, mentre l'altro risulta ancora disperso.

AFP/AP/Reuters/EnCa

Dal TG 12.30:

I turchi abbattono un jet russo

I turchi abbattono un jet russo

TG 12:30 di martedì 24.11.2015

 
Un Sukhoi SU-24 russo simile a quello abbattuto martedì
Un Sukhoi SU-24 russo simile a quello abbattuto martedì (Reuters)
Condividi