Wuhan: tre mesi per tornare a vivere

La metropoli cinese sta progressivamente tornando alla normalità, dopo 11 settimane di lockdown

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo quasi 3 mesi di quarantena forzata a causa della pandemia di coronavirus, Wuhan sta pian piano tornando alla normale quotidianità. Alcuni quartieri hanno già riaperto, mentre altri lo faranno a breve. Dall’8 aprile le persone potranno di nuovo entrare e uscire dalla città liberamente.

Tuttavia, i controlli per scongiurare una seconda ondata di Covid-19 sono rigorosi ed eseguiti al tappeto. Per accedere al centro è necessario scannerizzare un codice QR con il proprio cellulare, fornendo alle autorità i dati relativi al proprio stato si salute degli ultimi 15 giorni. È obbligatorio anche sottoporsi all’esame del riconoscimento facciale e alla misurazione della temperatura.

Attualmente, la paura più grande della popolazione della metropoli è che si importino dall’esterno altri casi di coronavirus. Eventualità che il dispositivo di controllo messo in campo tenta di ridurre al minimo.

Il mercato di Huanan, da dove si presume sia partita l'epidemia, rimarrà rigorosamente chiuso.

EBU/PSo
Condividi