(KEYSTONE)

Si continua a cercare il 46enne svizzero

La polizia ha ripreso in mattinata la perlustrazione della zona in cui è stata travolta dal fiume Satello l'auto della famiglia bernese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono riprese martedì mattina le ricerche dell’uomo svizzero travolto da un torrente in piena nel comune di Massa Marittima a causa del maltempo. I vigili del fuoco finora impegnati nella perlustrazione sono affiancati anche dalle unità cinofile della polizia, e stanno setacciando i luoghi in vicinanza dei quali lunedì nel pomeriggio è stato ritrovato il figlio di sei anni, trascinato per 7-8 chilometri dal punto dell’impatto con il fiume.

Durante la notte non sono cessate le forti piogge, e sono previsti ulteriori rovesci durante il pomeriggio. I soccorritori sono dunque impegnati a ispezionare tutto il reticolo idraulico della zona.

L'auto della famiglia bernese era stata trascinata nel torrente di fango sabato sera a causa del maltempo; la madre, uscita dall'abitacolo, è sopravvissuta, mentre il figlioletto, ritrovato lunedì, e il padre, ancora disperso, non sono riusciti a mettersi in salvo.

ANSA/GTa

Condividi