Grazie al controprogetto, il 4-5% degli alloggi resterebbe in mani pubbliche (keystone)

Alloggi economici, via di mezzo

Duecentocinquanta milioni allo scopo se l'iniziativa dell'Associazione degli inquilini verrà ritirata o sarà bocciata

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio degli Stati, come già in dicembre l'altra Camera, ha deciso lunedì che qualora l'iniziativa "Più abitazioni a prezzi accessibili" fosse ritirata o bocciata dal popolo, il fondo di rotazione per l'edilizia abitativa d'utilità pubblica riceverebbe 250 milioni di franchi per la realizzazione di appartamenti a pigione moderata.

Il controprogetto indiretto proposto dal Governo, ora condiviso dal Parlamento, permetterebbe di rimpinguare il suddetto deposito così da mantenere a lungo termine l'attuale quota di mercato del 4-5%.

Il testo dell'Associazione degli inquilini va nella stessa direzione ma è ritenuto troppo radicale.

ATS/dg

Condividi