Le trattative con Bruxelles proseguono, ma non sarà facile ottenere il risultato sperato
Le trattative con Bruxelles proseguono, ma non sarà facile ottenere il risultato sperato (keystone)

"Arduo patteggiare con l'UE"

Simonetta Sommaruga si espime sulla clausola di salvaguardia - Reazione pacata di Bruxelles

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Non è una soluzione miracolosa, ma un mezzo per preservare l'accordo di libera circolazione con l'Unione Europea e rispettare la Costituzione federale", ha dichiarato Simonetta Sommaruga commentando la decisione del Governo di negoziare con Bruxelles l'applicazione della clausola di salvaguardia per i lavoratori. A detta della consigliera federale non sarà comunque facile scendere a patti con i Ventotto.

Si tratterà di dare una nuova interpretazione all'articolo 14, il cui secondo paragrafo prevede che in caso di gravi difficoltà di ordine economico o sociale si cerchino soluzioni concordate per porvi rimedio.

La soluzione unilaterale, nel caso le trattative con i rappresentanti comunitari dovessero fallire, avrebbe conseguenze difficilmente prevedibili, ha osservato la responsabile del Dipartimento di giustizia e polizia, specificando tuttavia che, così com'è stata incaricata, entro marzo presenterà un testo di cui servirsi se non dovesse rimanere che l'opzione della marcia solitaria.

Reazione pacata di Bruxelles

La Commissione europea ha da parte sua reagito pacatamente all’annuncio del Consiglio federale: “È difficile”, ma continuiamo a portare avanti le discussioni con le autorità elvetiche per trovare una soluzione, ha scritto oggi l'organo esecutivo dell’UE in una nota.

Jean-Claude Juncker
Jean-Claude Juncker (keystone)

Il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga hanno stabilito di proseguire le trattative, precisa il comunicato.

I due si sono incontrati martedì a Parigi a margine della Conferenza sul clima COP 21 ed hanno affrontato il tema dell'attuazione dell'iniziativa UDC contro l'immigrazione di massa,  secondo quanto indicato all'ats dal Dipartimento federale di Giustizia e Polizia.

Secondo Bruxelles, Juncker e Sommaruga intendono incontrarsi ancora una volta prima della fine dell'anno, anche se non è ancora stata fissata una data.

ATS/dg/ludoC

Dal telegiornale

Condividi