In molti panifici la cottura avviene in grandi forni elettrici (Archivio Keystone)

Aumenterà anche il prezzo del pane

I panettieri svizzeri confrontati con il rincaro delle materie e dell'energia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La situazione sui mercati internazionali e la guerra in Ucraina molto presto avranno altri impatti sui bilanci delle famiglie svizzere. I prezzi del gas e della benzina sono già aumentati così come quelli di tanti altri prodotti. A breve si concretizzerà anche quello dell'elettricità (stimato al 20%) che avrà un impatto sulle economie domestiche, ma soprattutto sulle attività che dipendono dalla corrente per la loro produzione. Tra queste anche quelle delle panetterie, doppiamente toccate in questo periodo. Da un lato a causa del rincaro delle materie alla base dei loro prodotti e particolarmente delle farine. Dall'altra perché i loro forni consumano tanta energia elettrica.

Ai microfoni della RSI la vicedirettrice dell'Associazione svizzera dei panettieri e mastri dolciai, Claudia Vernocchi, ha confermato l'intenzione di alzare i prezzi dei prodotti. "È per tutti la stessa cosa. I prezzi vanno alle stelle, non solo nel nostro settore. La situazione per i nostri membri non è bella, ma è anche varia perché abbiamo 1'350 associati e tutti sono degli imprenditori autonomi", spiega la rappresentante dei panettieri-confettieri svizzeri.

La categoria vede piccoli artigiani legati alle tariffe delle aziende di distribuzione locali operare al fianco di grossi produttori che hanno contratti di fornitura particolari. Alcuni hanno fatto investimenti per essere energeticamente quasi autonomi, mentre altri sono grandi consumatori di energia. I panettieri non escludono che se la situazione dovesse aggravarsi potrebbero avanzare una richiesta di intervento politico. "Lavoriamo a stretto contatto con le associazioni partner e con l'associazione svizzera del commercio e - afferma Claudia Vernocchi - teniamo d'occhio la situazione insieme a tutto il settore".

Diem/RG
Condividi