In Svizzera quasi 200'000 persone usano regolarmente la cannabis a scopo ricreativo (keystone)

Cannabis, test per 5'000

Il Consiglio federale ha presentato un progetto alle Camere per avviare un progetto pilota di distribuzione controllata

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Test pilota di distribuzione controllata della cannabis: è quanto prevede il progetto presentato giovedì alle Camere dal Consiglio federale. In Svizzera quasi 200'000 persone fanno uso regolarmente di cannabis a scopo ricreativo. Secondo il Consiglio federale questa situazione crea diversi problemi: prospera un grande mercato nero, la qualità dei prodotti è incontrollata, i costi di repressione sono elevati ed è difficile raggiungere i consumatori attraverso azioni preventive. In questa fase non si tratta di revocare la proibizione dell'uso di cannabis, piuttosto di condurre studi per sapere come affrontare il problema e capire vantaggi e svantaggi di altre forme di regolamentazione, come ad esempio  le vendite regolamentate nelle farmacie.

 

La legge sugli stupefacenti sarà modificata solo per consentire test pilota per un massimo di dieci anni, dopo aver sentito i comuni e i cantoni interessati. La decisione di legiferare si è imposta dopo che l'Ufficio federale della sanità pubblica si era dichiarato impossibilitato a procedere con le norme attuali.

Solo le persone -5'000 al massimo- che dimostrano di fare uso di cannabis potranno partecipare ai test, per esempio con il prelievo di un campione capillare. Saranno esclusi dai test i minorenni, le donne incinte, le persone incapaci di intendere e volere,quanti hanno una malattia diagnosticata e per le quali l'uso di cannabis è controindicato. Ogni partecipante ai test potrà acquistare al massimo 10 grammi di THC puro (uno dei più noti principi attivi della cannabis) al mese.

ATS/M. Ang.

Cannabis, test per 5'000

Cannabis, test per 5'000

TG 20 di giovedì 28.02.2019

Condividi