Le indagini per chiarire l'ampiezza del fenomeno sono ancora in corso
Le indagini per chiarire l'ampiezza del fenomeno sono ancora in corso (Keystone)

Certificati Covid falsi per gli amici

Almeno un centinaio di attestati sono stati distribuiti da impiegati di farmacie vodesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono almeno un centinaio i certificati Covid falsi scoperti dalle autorità vodesi. Secondo quanto emerso per ora dalle indagini, dei collaboratori di alcune farmacie hanno creato gli attestati per conoscenti, che non erano vaccinati o testati, ai quali li hanno poi distribuiti, a volte dietro un compenso.

Le inchieste sono ancora in corso per chiarire le responsabilità delle persone coinvolte e l’ampiezza del fenomeno.

Chi dovesse essere riconosciuto colpevole di aver creato questi falsi certificati rischia pene che vanno da una multa fino ai cinque anni di prigione. Le autorità vodesi sottolineano che anche chi usa degli attestati contraffatti può essere oggetto di un procedimento penale.

Inchiesta sui certificati Covid falsi

Inchiesta sui certificati Covid falsi

TG 12:30 di giovedì 07.10.2021

 
sf/ATS
Condividi