Prese a calci e pugni apparentemente senza motivo (ATS)

Donne picchiate a Ginevra

Un centinaio di persone ha manifestato dopo il brutale episodio di violenza

C’è stata un’ondata di indignazione dopo che a Ginevra un gruppo di donne è stato violentemente aggredito, apparentemente senza motivo, da alcuni uomini. Un centinaio di persone si è riunito, giovedì sera, di fronte al Conféderation Centre, non lontano dal locale notturno dove ha avuto luogo il fatto.

Le cinque donne, come ha raccontato un testimone, si trovavano all’esterno della discoteca, mercoledì notte attorno alle 5, quando una di esse è stata colpita da un uomo. Caduta a terra, è stata presa a calci e a pugni sulla testa da più persone. Le amiche, intervenute in suo soccorso, sono state anch’esse picchiate, due in modo tanto serio da trovarsi ancora in ospedale, di cui una in stato di coma. Gli aggressori, tutti uomini, sono poi fuggiti in auto facendo perdere le loro tracce.

 

Secondo le prime ricostruzioni, le vittime e gli aggressori non si conoscevano e non avevano trascorso insieme la serata. Pertanto, si rafforza la tesi dell’atto gratuito.

RG/sulma
Condividi