Farmaci sfusi, sì al test

Via libera dal Consiglio degli Stati alla sperimentazione per la distribuzione di unità singole di antibiotici. Obiettivo: evitare gli sprechi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Distribuire medicinali sfusi per evitare gli sprechi: martedì il Consiglio degli Stati, seguendo il Nazionale, ha approvato tacitamente una mozione che chiede di realizzare dei progetti pilota in questo senso.

RG 07.00 del 19.09.2018 La corrispondenza di Anna Maria Nunzi
RG 07.00 del 19.09.2018 La corrispondenza di Anna Maria Nunzi
 

In Svizzera il 30% dei medicamenti venduti, infatti, non viene consumato. Una prima fase del progetto si limiterebbe alla distribuzione di antibiotici sfusi. E questo - oltre a limitare gli sprechi - permetterebbe anche di arginare il problema della (sempre maggiore) resistenza dei batteri.

Uno studio condotto in Francia nel 2017 ha dimostrato come la distribuzione razionata di compresse di antibiotico ne riduca l'utilizzo del 10%, azzerando anche la possibilità che il paziente in futuro si possa automedicare con le pastiglie restanti.

TG/eb
Condividi