Sabati che si ripetono a Ginevra (keystone)

Ginevra, cresce la fila per i pasti

Centinaia di persone anche questo sabato a Les Vernets - Attesa di 5 ore, c'è chi dorme davanti alla pista per garantirsi il posto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Da quasi un mese ormai, i sabati ginevrini si assomigliano tutti davanti alla pista di pattinaggio di Les Vernets. Anche questo sabato infatti centinaia di persone hanno aspettato per ore per ricevere un sacchetto di generi alimentari e prodotti per l'igiene.

La distribuzione è organizzata dall'associazione la Caravane de Solidarité per aiutare una popolazione duramente colpita dalla crisi sanitaria legata a Covid-19. L'operazione è stata coordinata per diverse settimane dalla città di Ginevra, poiché il numero di persone è in crescita e le difficoltà organizzative sono in aumento.

RG 12.30 del 16.05.20 - Il servizio di Lucia Mottini
RG 12.30 del 16.05.20 - Il servizio di Lucia Mottini
 

Una notte davanti alla pista

Stamattina il tempo di attesa era di addirittura cinque ore, secondo un volontario, molti hanno portato con loro una sedia pieghevole e quasi tutti indossano maschere.

Per garantirsi il posto in fila alcune persone hanno anche dormito davanti alla pista di ghiaccio, nei loro sacchi a pelo. È stato creato un percorso riservato per le persone a mobilità ridotta, le donne incinte e le famiglie con bambini piccoli, in modo da garantire un’attesa più breve.

5 ore di attesa per ritirare il sacchetto
5 ore di attesa per ritirare il sacchetto (keystone)

Se all’inizio tra chi cercava un aiuto alimentare a spiccare era la presenza di molte donne asiatiche, spesso collaboratrici domestiche filippine che hanno perso il lavoro da un giorno all’altro, oggi le persone che vengono a Les Vernets sembrano provenire da tutto il mondo, anche “se la maggior parte non parla francese".

Ginevra, code per il cibo

Ginevra, code per il cibo

TG 20 di sabato 16.05.2020

 
ATS/dielle
Condividi