I Maneskin
I Maneskin (keystone)

I Maneskin vincono l'Eurosong

L'Italia ha vinto la 65esima edizione. Seconda la francese Barbara Pravi. Terzo il 22enne svizzero Gjon's Tears

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli italiani Maneskin, con la canzone "Zitti e buoni", hanno vinto sabato sera la 65/a edizione dell'Eurovision Song Contest. Seconda la la francese Barbara Pravi, con "Voilà". Terzo il 22enne svizzero Gjon's Tears, con la canzone "Tout L'Univers" (era in testa dopo il voto della giuria tecnica e ha fatto sperare fino all'ultimo per la vittoria, ribaltata infine dal televoto).

"Rock'n'roll never die". Il rock and roll non morirà mai. Così Damiano, il carismatico frontman dei Maneskin (già vincitori del Festival di Sanremo), ha commentato a caldo la vittoria. Nell'esibizione finale, con il trofeo in mano, la band ha cantato nuovamente il brano, stavolta senza censurare le parolacce che erano state tolte come richiesto dal regolamento.

Maneskin, tra parolacce e censura

Maneskin, tra parolacce e censura

TG 20 di martedì 23.03.2021

 

La gara canora è andata in scena all'Ahoy Arena di Rotterdam, davanti a un piccolo pubblico, dopo essere stato cancellata per la prima volta nella sua storia l'anno scorso, a causa della pandemia. Un totale di 26 Paesi hanno gareggiato nella finale, che si è svolta davanti a circa 3'500 spettatori.

Gjon's Tears, 22enne friburghese
Gjon's Tears, 22enne friburghese (keystone)

Gjon's Tears, che ha partecipato alla versione francese del talent show "The Voice", avrebbe dovuto già rappresentare la Svizzera all'Eurosong l'anno scorso con Répondez-moi, ma la competizione era stata annullata, appunto, a causa del coronavirus.

Eurovision, terza la Svizzera

Eurovision, terza la Svizzera

TG 12:30 di domenica 23.05.2021

 
Eurosong, ecco la Svizzera

Eurosong, ecco la Svizzera

TG 20 di sabato 22.05.2021

ANSA/AFP/Reuters/M.Ang.
Condividi