Migros e Coop fanno lievitare i prezzi di alcuni beni a buon mercato oltre all'inflazione.
Migros e Coop fanno lievitare i prezzi di alcuni beni a buon mercato oltre all'inflazione. (Keystone)

I prezzi di Migros e Coop ben oltre l'inflazione

Un'analisi di K-Tipp sottolinea il rincaro delle linee di prodotto a buon mercato dei due supermercati svizzeri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un’indagine di K-Tipp rivela che i supermercati Migros e Coop stanno aumentando i prezzi, ben oltre l'inflazione, nelle loro linee di prodotti a buon mercato M-Budget e Prix Garantie. Nell’ultimo numero del periodico per i consumatori sono stati confrontati i prezzi praticati al 6 settembre di quest'anno contro quelli del 14 dicembre del 2021, su un totale di 20 diversi prodotti.

Per quanto riguarda Coop, il costo degli articoli Prix Garantie è lievitato a tassi che vanno dal +19% sulla carta da cucina al +100% sui pomodori, con una forte crescita in relazione a prodotti quali gli spaghetti (+44%) e i fusilli (+61%). Nell'universo M-Budget di Migros, invece, i sovrapprezzi variano dal +19% per la pizza surgelata al +56% per alcuni formati di pastasciutta.

"Coop non è stata trasparente sull'aumento dei prezzi"

"Le persone a basso reddito devono lottare contro l'aumento dei premi dell'assicurazione malattia e del costo dell'elettricità, ma almeno questi rincari vengono sempre comunicati in modo chiaro", commenta K-Tipp. Secondo la testata zurighese, la situazione è diversa per quanto riguarda i rivenditori: Coop, ad esempio, non ha annunciato tutti gli aumenti di prezzo che aveva applicato ai propri prodotti. La cooperativa aveva annunciato un totale di 6 riduzioni e 29 aumenti di prezzo per il marchio Prix Garantie dall'inizio dell'anno fino al 6 settembre. Tuttavia, K-Tipp ha riscontrato nei negozi altri 15 ritocchi al rialzo.

L'inflazione tocca il 3,5%

L'inflazione tocca il 3,5%

TG 20 di giovedì 01.09.2022

 

Il giornale ricorda che, stando ai dati dell'Ufficio federale di statistica (UST), l'inflazione in Svizzera è attualmente pari al 3,5% per l'insieme dei beni e servizi; per gli alimenti è al 2,5%. Interpellata da K-Tipp, la cooperativa Coop giustifica i prezzi più alti con l'aumento del costo delle materie prime, la scarsità di materiale di imballaggio, nonché i maggiori oneri di trasporto e di energia. Migros parla invece di un aumento dei prezzi del grano, che incide su alcuni beni come gli spaghetti, come pure sui costi di imballaggio e di trasporto.

ATS/Natda
Condividi