Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia (tiPress)

Il Papa saluta le nuove guardie

Trentadue le reclute svizzere che hanno prestato giuramento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Un saluto speciale va alle nuove guardie svizzere, ai loro familiari e amici, nel giorno della festa di questo storico e benemerito Corpo. Un applauso a loro!". Lo ha detto Papa Francesco al termine del Regina Coeli, rivolto alle 32 reclute delle Guardie Svizzere che domenica hanno prestato giuramento in Vaticano.

Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia (Ti-Press)

La cerimonia prevedeva una messa nella Basilica di San Pietro seguita dalla cerimonia vera e propria. Tra le novità di quest'anno il nuovo casco nero d'ordinanza: non è più in ferro battuto e fatto a mano, ma in pvc e prodotto con una stampante 3D. Rispetto a quello storico costa la metà, è più leggero e ha inciso lo stemma papale di Giulio II, il pontefice che ha fondato la Guardia. Farà il suo esordio nei prossimi mesi, costi permettendo.

Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia (Ti-Press)

Quest'anno inoltre il contingente del più piccolo esercito del mondo aumenta da 110 a 135 unità.

ATS/CaL

32 nuove guardie svizzere

32 nuove guardie svizzere

TG 20 di domenica 06.05.2018

Condividi