La pandemia ci ha fatto riscoprire i prodotti a chilometro zero (keystone)

Il patrimonio culinario delle Alpi

Ha aperto nell'ex convento dei Cappuccini a Stans il Culinarium Alpinum, un'iniziativa per far riscoprire al grande pubblico le specialità alpine

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un centro di competenza per l'arte culinaria della regione alpina ha aperto i battenti nell'ex convento dei Cappuccini a Stans, nel canton Nidvaldo. Il Culinarium Alpinum è allo stesso tempo ristorante, ostello, centro educativo e produttivo, con l’obiettivo di far conoscere la cucina alpina regionale in tutta la Svizzera e oltre i confini nazionali.

Per generazioni le popolazioni alpine hanno coltivato e prodotto cibi di alta qualità, racconta Dominik Flammer: “Vogliamo rivalorizzare l’eredità culinaria incredibilmente variegata delle nostre Alpi, che per molto tempo è stata trascurata. La pandemia ci ha fatto riscoprire i prodotti a chilometro zero e per noi è stato il momento ideale per lanciare il progetto”.

RG/ATS/YR
Condividi