I tre ragazzi dovranno ora vedersela con misure disciplinari. E non è esclusa una denuncia alla polizia (archivio tipress)

In quarantena... per uno scherzo

La misura è scattata per una classe di un liceo basilese, dopo la falsificazione da parte di tre studenti, di un test sul coronavirus

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Uno scherzo, fatto da tre studenti prima delle vacanze pasquali, ha fatto scattare la quarantena per una classe di un liceo di Basilea e per diversi docenti. I tre avevano falsificato come positivi i responsi di un test per il coronavirus.

La vicenda, riferita mercoledì sera in prima battuta dal notiziario regionale di SRF, è stata in seguito confermata dal portavoce del dipartimento cantonale dell'educazione.

L'amministrazione scolastica si è insospettita e poco dopo i ragazzi hanno ammesso ciò che avevano fatto. Dovranno ora fare i conti con misure disciplinari. Ma lo stesso portavoce del cantone ha affermato che è in esame l'ipotesi di una denuncia alla polizia.

ATS/ARi

Condividi