Un mistero zurighese dai contorni poco chiari (keystone)

Khan pedinato, giallo a Zurigo

Il top manager bancario ha denunciato delle persone alla polizia per coazione e minaccia, riserbo sulle indagini svelate da Inside Paradeplatz

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia zurighese avrebbe arrestato diverse persone che stavano pedinando Iqbal Khan, il top manager che il primo ottobre passerà a UBS, proveniente dal Credit Suisse. Lo scrive Inside Paradeplatz. L'autorità conferma solo l'apertura di un procedimento penale.

In un articolo di venerdì firmato dal noto giornalista economico Lukas Hässig, il portale parla di "un giallo come a Zurigo non se ne sono mai visti". Secondo questa ricostruzione Khan - classe 1976, studi all'università di Zurigo, ex consulente Ernst & Young e attivo presso Credit Suisse dal 2013 - si sentiva pedinato e ha avvertito la polizia che, con un'azione da commandos - così dice la testata - ha arrestato diverse persone sospettate di spiare il manager. Gli inquirenti sarebbero alla ricerca dei mandanti.

La procura zurighese, contattata dai giornalisti, si è limitata a riferire di aver avviato un procedimento penale su denuncia del banchiere per coazione e minaccia. "Vista l'inchiesta in corso non possiamo fornire ulteriori dettagli", ha indicato un portavoce.

Ats/sdr
Condividi