Soddisfatto il Governo. Nella foto: i consiglieri federali Alain Berset (d) e Ueli Maurer 8s)
Soddisfatto il Governo. Nella foto: i consiglieri federali Alain Berset (d) e Ueli Maurer 8s) (keystone)

La stampa: tre chiari sì che non sorprendono

I quotidiani tornano sul voto di domenica sottolineando come l’esito sia stato in linea con le raccomandazioni del Governo – Ticino: la destra fa breccia, sinistra sconfitta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sette persone su otto hanno detto “sì” ieri, domenica, all’aumento del sostegno finanziario a Frontex da parte della Confederazione. Un voto che, sottolineano oggi i principali giornali svizzeri, sottolinea l’attaccamento degli svizzeri a Schengen. Tuttavia, si sottolinea in diversi articoli, l’approvazione scaturita dalle urne non significa dare carta bianca all’istituzione europea per il controllo delle frontiere esterne, che dovrà anzi riformarsi.

Contributo a Frontex, sì unanime

Contributo a Frontex, sì unanime

TG 20:05 di domenica 15.05.2022

 

In generale, da più parti si sottolinea come a questa tornata di votazione la popolazione sia stata in linea con le raccomandazioni di voto emanate dalle autorità. “Sì, sì e ancora sì”, titola per esempio il Blick, riferendosi anche all’accettazione della cosiddetta legge Netflix e al cambio di paradigma in merito alla donazione di organi (dal consenso esplicito si è passati al consenso presunto).

Legge sui trapianti, ampio consenso

Legge sui trapianti, ampio consenso

TG 20:05 di domenica 15.05.2022

 

“Tre sorprendentemente chiari, titola a sua volta la NZZ; il Tages Anzeiger da parte sua sottolinea tuttavia anche come, in merito alla “lex Netflix” e alla donazioni di organi, parte della Svizzera centrale e dell’est si sia smarcata, votando contro.

In Romandia, Le Temps sottolinea da parte sua come con il sì alla legge he obbliga ora le piattaforme di streaming a investire nella produzione audiovisiva elvetica, la Svizzera entri a pieno titolo nel panorama audiovisivo europeo.

Sì alla Legge Netflix

Sì alla Legge Netflix

TG 20:05 di domenica 15.05.2022

 

Ticino: la destra ha fatto breccia, sinistra sconfitta

“Lo Stato e la diligenza del buon padre di famiglia”, titolata invece laRagione riferendosi all’accettazione del cosiddetto “Decreto Morisoli. “Che lo Stato si comporti come un buon padre di famiglia: in tempi di magra, stringa la cinghia. Risultati della votazione cantonale alla mano, si può dire che la retorica della destra ticinese sia riuscita a fare breccia”, si legge nell’editoriale

“L’impresa dei tagli senza forbice”, titola invece il Corriere del Ticino, in prima pagina, riferendosi pure al “sì” (56,9%) al raggiungimento dei conti pubblici cantonali entro la fine del 2025. Nell’articolo si parla di un “risultato inequivocabile” e di una sinistra “sconfitta nel suo insieme”. La votazione di domenica su questo tema viene inoltre definita “inconsistente”.

Il Ticino approva il pareggio dei conti

Il Ticino approva il pareggio dei conti

TG 20:05 di domenica 15.05.2022

 
Red.MM
Condividi