Il vento freddo portato da Frank fa tremare la Svizzera (@Ti-Press / Gabriele Putzu)

La tempesta Frank investe la Svizzera

Venti impetuosi investono ampie zone del territorio elvetico, con raffiche a 140 km/h sul Säntis e pericolo di valanghe tra forte e marcato sulle Alpi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tempesta Frank è arrivata sulla Svizzera sabato mattina, con le sue raffiche di vento che hanno raggiunto velocità di 140 km/orari sul Säntis (SG/AI/AR). Più a ovest, sullo Chasseral (BE), si sono registrati venti a 93 km/h.

In pianura, secondo quanto annunciato su Twitter da SRF Meteo, raffiche a 94 km/orari e 115 km/h sono segnalate rispettivamente a Rünenberg (BL) e Le Moléson (FR), mentre sul Pilatus (LU/NW/OW) le folate hanno raggiunto i 139 km/orari.

Nella notte sul Passo del Bernina a 2'267 m.s.m. si sono toccati i -10,5 °C, mentre nella Svizzera italiana San Bernardino ha registrato -9,4 °C e sul Pizzo Matro il mercurio è sceso a -9,2 °C e a -8,8° C a Robiei. Ha fatto freddo anche a Valbella -7,2 °C e a Les Diablerets (-6,6 °C), come pure sul Monte Generoso (-4,7 °C).

L'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) ha classificato come forte il pericolo di valanghe a ovest del Vallese, vicino a Monthey, a una quota oltre i 2’400 metri. Su buona parte dell'arco alpino il rischio è invece considerato marcato.

ATS/EnCa
Condividi