La contestazione è arrivata fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo (keystone)

Mendicare? In certi casi è un diritto

La Corte europea dei diritti dell'uomo condanna la Svizzera su un caso ginevrino - Convenzione non rispettata e pene troppo severe

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha condannato la Svizzera, per aver violato la dignità di una donna in condizioni di estrema povertà, multandola e infliggendole 5 giorni di prigione per aver mendicato per le strade di Ginevra. La CEDU ha dunque smentito il Tribunale federale in merito alle sanzioni inflitte all'indigente per mendicità.

"Chiedere l'elemosina era l'unica soluzione per sopravvivere"

"In una situazione di manifesta vulnerabilità, la ricorrente aveva il diritto, inerente alla dignità umana, di poter mostrare il suo disagio e cercare di rimediare ai suoi bisogni chiedendo l'elemosina", prosegue la CEDU, secondo cui per lei l'elemosina costituiva l'unica soluzione per sopravvivere.

La vicenda

La vicenda riguarda una romena analfabeta, nata nel 1992 e appartenente alla comunità rom. Era stata condannata nel gennaio del 2014 a una multa di 500 franchi per aver chiesto l'elemosina sulla pubblica via. La donna, che non aveva lavoro e non percepiva assistenza sociale, era stata successivamente posta in carcere preventivo per cinque giorni per non aver pagato la sanzione.

"Sanzione non proporzionata"

"La Corte ritiene che la sanzione inflitta alla richiedente non fosse proporzionata all'obiettivo della lotta alla criminalità organizzata, né a quello della tutela dei diritti dei passanti, dei residenti e dei proprietari di commerci", spiega la CEDU, che ha sede a Strasburgo.

"La Svizzera ha violato l'articolo 8 e dovrà risarcire la donna indigente"

La Svizzera, secondo la Corte, ha violato l'articolo 8 che tutela il diritto al rispetto della vita privata e familiare, iscritto nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo, e dovrà pagare alla richiedente 922 euro per danni morali.

Ginevra, accattonaggio non più vietato

Ginevra, accattonaggio non più vietato

TG 12:30 di martedì 02.02.2021

 
Accattonaggio: sentenza contro Ginevra

Accattonaggio: sentenza contro Ginevra

TG 12:30 di martedì 19.01.2021

 
ATS/M. Ang.
Condividi