Test in provetta
Test in provetta keystone
Momenti chiave
26.03.2020 ore 23:54
26.03.2020 ore 22:31
26.03.2020 ore 21:39
26.03.2020 ore 20:50
26.03.2020 ore 18:28
26.03.2020 ore 18:21
26.03.2020 ore 18:14
26.03.2020 ore 17:53
26.03.2020 ore 17:07
26.03.2020 ore 15:36
26.03.2020 ore 15:18
26.03.2020 ore 14:47
26.03.2020 ore 14:41
26.03.2020 ore 14:36
26.03.2020 ore 13:10
26.03.2020 ore 07:40
26.03.2020 ore 07:30
26.03.2020 ore 07:22
26.03.2020 ore 07:20

Mezzo milione di contagi nel mondo

In Svizzera 161 morti, in Ticino diminuisce il numero dei nuovi casi. Molta richiesta per i crediti alle aziende per affrontare la crisi indotta dall'epidemia
giovedì 26 marzo 2020 07:05

Il bilancio dei decessi legati al coronavirus in Svizzera sale a 161, rispetto ai 103 morti annunciati ieri. Lo indica il bilancio aggiornato dell'Ufficio federale della sanità pubblica, che si basa sugli annunci di laboratori e medici. I casi confermati nella Confederazione sono invece 10'714, con una progressione di 1'002 nuovi contagi confermati.

In Ticino, cantone più colpito dall'epidemia, nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 7 decessi e 47 nuovi casi. Il numero dei nuovi contagiati appare quindi in diminuzione. In Italia altri 662 morti, mentre risale la curva dei contagi. Nel mondo, invece, superata la soglia del mezzo milione di contagi, mentre i decessi sono ormai 23'000.

Intanto, entrano in vigore da oggi gli interventi disposti dal Consiglio federale, sotto forma di crediti e fideiussioni solidali, per consentire alle piccole e medie imprese di affrontare le perdite di entrate indotte dall'espansione dell'epidemia. Tantissime le richieste ricevute dalle banche. Il Parlamento federale si riunirà in sessione straordinaria alla Bernexpo a partire dal 4 maggio.

La cronaca della giornata di ieri

 

La cartina aggiornata in tempo reale

di Alex Ricordi, Enrico Campioni, Alessandra Spataro, Patrick Solcà, Sandro Pauli, Fabio Dotti, Stefano Pongan

26.03.2020 ore 23:54
Posta, chiuse 31 filiali ticinesi

Sono 31 le filiali temporaneamente chiuse in Ticino e 6 quelle con orari di apertura ridotti a causa dell’epidemia di coronavirus. Questo in seguito alla decisione della Posta di alleggerire il carico di lavoro dei collaboratori in risposta al calo della clientela, che agli sportelli raggiunge anche il 40% e alle difficoltà del personale, per il numero crescente di malattie e per l’impossibilità dei soggetti a rischio di svolgere i propri turni. “Chiediamo la collaborazione dei clienti per la tutelare i collaboratori. Vi prego di rispettare le disposizioni sul social distancing e di aiutarci a proteggere la salute dei nostri collaboratori”, ha affermato Roberto Cirillo, CEO della Posta. Nei Grigioni le chiusure temporanee sono 7 e le aperture limitate 15. L’elenco completo è qui.

Il sabato vigilia di Pasqua saranno chiusi gli uffici postali di tutta la Svizzera.

26.03.2020 ore 23:36
"Dopo il tampone positivo ho avuto paura"

“Io sono un caso a rischio. E quando mi è arrivato il risultato positivo del tampone ho avuto paura. Ho fatto due settimane con la febbre, fino a 39. Io la chiamo “una porcheria”, questo virus. Mi ha mangiato, fai fatica a respirare, ti sembra di affogare”: la testimonianza al Quotidiano di Cerno dei Vad Vuc, che si è ammalato di COVID-19 ma ora sta guarendo

Cerno: "Questo virus ti mangia"

La testimonianza sul coronavirus del cantante dei Vad Vuc, Michele Carobbio, che si è lasciato il peggio alle spalle

26.03.2020 ore 23:34
La progressione esponenziale della pandemia

Le autorità cinesi avevano notificato all’OMS l’emergere di un nuovo coronavirus il 31 dicembre: 86 giorni dopo, è stata superata oggi al soglia del mezzo milione di contagi confermati, anche se in realtà molti paesi testano solo i casi a rischio e la diffusione reale della malattia è sicuramente molto maggiore. Qualche dato rende tuttavia l’idea della progressione esponenziale del COVID-19: le diagnosi negli ultimi 6 giorni sono altrettante degli 80 giorni precedenti, in Europa i malati erano meno di 10’000 tre settimane fa, oggi sono 270’000 , più che nel resto del mondo e il triplo del totale cinese. E la nuova frontiera sono gli Stati Uniti, dove i casi accertati sono passati da 11’000 a 75’000 nel giro di una settimana e i morti hanno superato quota 1’000. A livello mondiale i decessi contabilizzati sono oltre 23’000, più che raddoppiati in una settimana. Si prosegue ormai al triste ritmo di circa 2’000 al giorno.

26.03.2020 ore 23:09
Quindici giorni di tempo per una risposta europea

In seguito alla resistenza italiana a un testo che Roma giudicavo troppo debole per rispondere alla crisi economica causata dal coronavirus, al termine del loro vertice di oltre sei ore in videoconferenza i leader dei 27 hanno dato tempo 15 giorni ai ministri della zona euro per trovare una risposta comune

26.03.2020 ore 22:31
Il gesto di Nadal e Gasol

Rafa Nadal e Pau Gasol invitano gli sportivi spagnoli a un gesto di solidarietà. Obiettivo: raccogliere 11 milioni da donare alla Croce Rossa

Nadal chiama a raccolta gli sportivi spagnoli

"Siamo quello che siamo grazie al nostro popolo, è tempo di sdebitarci"

26.03.2020 ore 22:24
Nuovi nosocomi in Ticino per i pazienti con coronavirus

Anche altre strutture ospedaliere potrebbero essere ben presto chiamate per la presa a carico e la cura di pazienti COVID. Stando a nostre informazioni il dipartimento della sanità in accordo con l’EOC avrebbe infatti preso in considerazione una cosiddetta “terza fase” di presa a carico presso la Clinica Santa Chiara di Locarno e l’Ospedale Italiano di Lugano. Secondo il settimanale il Caffè a queste strutture si aggiungerebbero anche l’ospedale di Faido e l’ospedale malcantonese di Castelrotto.

26.03.2020 ore 22:16
"Ci aspettiamo una posizione chiara"

In attesa della decisione del Consiglio federale sul “caso ticinese”, Governo, industria e sindacati esprimono la loro opinione alla RSI. “Per noi è importante che domani arrivi una chiara posizione”, ha affermato Christian Vitta in apertura allo speciale dell’informazione dedicato al blocco, in atto questa settimana, di gran parte dell’economia del cantone. “Abbiamo bisogno di sapere quale sarà il regime in vigore da lunedì”, dicono invece gli imprenditori, mentre per i sindacati è chiaro: la salute dei lavoratori deve essere la priorità.


26.03.2020 ore 21:39
L'Italia chiede di più

Il summit in videoconferenza dei dirigenti dell’Unione Europea è stato bloccato questa sera dalle resistenze dell’Italia che, sostenuta dalla Spagna, ha rifiutato di adottare le conclusioni preparate a priori dai 27, una risposta giudicata non sufficientemente forte di fronte alla crisi non solo sanitaria ma anche economica in atto. Per il premier Giuseppe Conte bisogna reagire con stumenti finanziari innovativi e adeguati. Ha quindi chiesto ai cinque presidenti (del Consiglio, della Commissione, del Parlamento, della BCE e dell’Eurogruppo) di mettere a punto nuove proposte “entro dieci giorni”. Nove paesi (Italia, Francia, Belgio, Grecia, Portogallo, Spagna, Irlanda, Slovenia e Lussemburgo) vogliono creare dei coronabond, delle obbligazioni con cui mutualizzare il debito creato da questa crisi. Lo hanno scritto in una lettera ieri al presidente del consilgio Michel. Questa idea vede contrari Olanda, Germania, Finlandia e Austria.

26.03.2020 ore 21:22
A Bergamo decessi moltiplicati per 7

“Da una media di 45 decessi a settimana sul territorio cittadino negli ultimi dieci anni si è registrata un’impennata fino a 313 a settimana, quasi sette volte tanto nei sette giorni dal 15 al 21 marzo. Dall’1 al 21 marzo invece il rapporto è di quattro volte rispetto alla media decennale”: è quanto si legge in una ricognizione statistica sui dati dell’epidemia di coronavirus a Bergamo, un’analisi patrocinata dalla città.

26.03.2020 ore 20:50
Camionisti in fila a Chiasso

A Chiasso file di camionisti in (lunga) attesa di eseguire le procedure di sdoganamento delle merci: l’amministrazione delle dogane afferma di aver trovato delle soluzioni per scongiurare ulteriori assembramenti di camionisti, come quelli che si sono verificati ieri. Nei giorni di grande afflusso, scatterà l’obbligo di attendere il proprio turno all’interno dell’abitacolo.

26.03.2020: Camionisti in fila a Chiasso
26.03.2020 ore 20:43
"Federalismo e coesione nazionale sono sotto pressione"

Ticino e Moesano si aspettano domani una decisione del Consiglio federale sulle cosiddette “finestre di crisi”, che permettano ai cantoni più toccati dall’epidemia di adottare misure più restrittive. Arriverà? Ecco cosa ha risposto la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga intervistata da Simona Cereghetti per il Telegiornale

"Ottimista su una soluzione per il Ticino"

L'intervista alla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga - "Coesione nazionale e federalismo sotto pressione"

26.03.2020 ore 20:40
La Cina si isola contro i "contagi di ritorno"

La Cina chiude le frontiere contro il rischio dei contagi di ritorno del Covid-19, e lo fa con una doppia mossa coordinata: la sospensione temporanea degli ingressi di tutti gli stranieri in possesso di un visto o del permesso di residenza, a partire dal 28 marzo e “fino a nuove comunicazioni” con poche eccezioni fra cui i diplomatici, e la drastica riduzione dei voli internazionali (uno solo per paese e per settimana sia per le compagnie domestiche che per quelle straniere). Ieri le nuove infezioni sono state 67 e tutte importate, per un totale di 541 per questa categoria. Il viceministro degli Esteri Luo Zhaohui ha spiegato in una conferenza stampa che “il 90% dei contagi di ritorno è costituito da cittadini cinesi, di cui il circa 40% studenti”.

Tutto questo mentre a Wuhan e nella provincia di Hubei, epicentro della pandemia, si esce progressivamente dall’isolamento e in tutto il paese si cerca di far ripartire l’economia. Il reportage da Pechino è di Gabriele Battaglia.

RG 18.30 del 26.03.2020 Il reportage di Gabriele Battaglia
26.03.2020 ore 19:35
Più di 300 nuovi decessi in Francia

Peggiora a vista d’occhio il bilancio dei morti in Francia: ora sono 1’696, con oltre 300 nuovi decessi in 24 ore, compreso quello di una 16enne nella regione della capitale. I casi confermati sono 29’155, i pazienti in ospedale 13’904 e quelli in terapia intensiva 3’375, oltre 500 in più della vigilia

26.03.2020 ore 19:19
Alcolici "essenziali" nel Regno Unito

Nel Regno Unito, dove con 115 nuovi morti il bilancio è passato oggi a 578 decessi e oltre 10’000 casi accertati, è stata allargata a posteriori pure alle rivendite di alcolici (i cosiddetti “off licence”) la limitata lista di negozi “essenziali” destinati per ora a restare aperti dopo il lockdown disposto dal Governo del premier Boris Johnson. Questo dopo che le scorte di vino e birra erano andate rapidamente esaurite nei supermercati

26.03.2020 ore 18:58
Superato il mezzo milione di contagi

I contagi da coronavirus in tutto il mondo hanno superato la soglia del mezzo milione. Lo rileva l’istituto americano Johns Hopkins, secondo cui i casi accertati sono oltre 510’000 e le vittime 23’000.

26.03.2020 ore 18:52
Il Gran Consiglio forse al LAC in maggio

Saltata la sessione del prossimo 6 aprile, il Gran Consiglio è pronto a cambiare casa. Potrebbe trasferirsi da Palazzo delle Orsoline a Bellinzona fin dentro il LAC di Lugano, dove le distanze sociali sarebbero rispettate e dove potrebbe tornare a riunirsi il 4 di maggio. Ma è solo un’ipotesi e solo in caso di necessità, perché anche per i crediti importanti giacenti -i 460 milioni per il trasporto pubblico e i 20 per la legge sull’innovazione- una soluzione alternativa c’è, come spiega il presidente del Legislativo cantonale Claudio Franscella

CSI 18.00 del 26.03.2020 La voce di Claudio Franscella
26.03.2020 ore 18:42
E se un consigliere di Stato si ammala?

Il funzionamento delle istituzioni sarebbe garantito se anche in Ticino un membro del Governo si ammalasse di Covid-19, come accaduto in Argovia a ben due consiglieri di Stato oltre che al comandante della polizia. L’Esecutivo ticinese in carica non si esprime su questo tema sensibile e Lorenzo Boscolo ha chiesto allora spiegazioni a un ex, Luigi Pedrazzini: il Consiglio di Stato “è un organismo collegiale che può continuare a funzionare anche se uno dei suoi membri non potesse proseguire il lavoro. Ognuno ha un sostituto designato, anche il cancelliere e il capo della polizia”, ha spiegato Pedrazzini

CSI 18.00 del 26.03.2020 Il servizio di Lorenzo Boscolo
26.03.2020 ore 18:41
La situazione continua a peggiorare negli USA

Negli Stati Uniti i morti sono più di 1’000 mentre i contagi sono quasi 70’000. La situazione è particolarmente allarmante a New York, con 100 decessi e 7’000 infettati in più nelle ultime 24 ore. La disoccupazione è un altro fattore che continua a preoccupare: secondo i vertiginosi dati pubblicati giovedì, 3,3 milioni di persone hanno chiesto per la prima volta il sussidio di disoccupazione la scorsa settimana, tre milioni in più rispetto alla settimana precedente.

RG 18.30 del 26.03.2020 Il servizio di Emiliano Bos
26.03.2020 ore 18:28
Alto Malcantone, misure illegali

Il divieto di transito e di posteggio per i non residenti deciso dal comune di Alto Malcantone, confrontato con “un’invasione” di persone venute per passeggiare o fare pic-nic, è illegale e va ritirato. A dirlo è Marzio Della Santa, capo della sezione enti locali del cantone, “pur con tutta la comprensione per le motivazioni che hanno portato il Municipio a adottare questa misura”. La soluzione, per Della Santa, c’è: allertare la polizia affinché faccia rispettare le regole fissate a livello cantonale e federale.

CSI 18.00 del 26.03.2020 La voce di Marzio Della Santa, capo della sezione enti locali
26.03.2020 ore 18:21
Risale la curva in Italia

Sono 8’165 i morti in Italia a causa del coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 662. Mercoledì l’aumento era stato di 683. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Dopo quattro giorni di calo, risale intanto la curva dei contagi: oggi i malati sono aumentati di 4’492 unità, mentre ieri l’incremento era stato di 3’491, martedì di 3’612, lunedì di 3’780 e domenica di 3’957. In tutto le persone attualmente colpite dalla malattia sono 62’013, di cui 3’612 in terapia intensiva. Se si contano guariti (oltre 10’000) e deceduti si tocca quota 80’539. Nella sola Lombardia, sono 34’889 le persone positive al coronavirus, con un aumento di 2’543 casi in un giorno, mentre i decessi sono arrivati a 4’861 (+387). Sono i dati resi noti dall’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.

Ancora assente, dalla conferenza stampa nazionale, il responsabile dell’emergenza Angelo Borrelli, ieri colpito da sintomi influenzali. È stato sottoposto a un tampone che ha dato esito negativo.

RG 18.30 del 26.03.2020 La diretta di Thomas Paggini
26.03.2020 ore 18:14
Il test senza scendere dall'auto

Per intensificare la “caccia” ai contagiati, Lucerna ha inaugurato un “drive-in” dove, dopo consultazione medica, ci si può sottoporre allo striscio

"Drive-in" per i test a Lucerna

Ora è possibile effettuare il tampone per il coronavirus direttamente dalla propria auto

26.03.2020 ore 18:10
Quattro centri per sgravare i medici di famiglia

Presentati i quattro check-point ticinesi (Agno, Giubiasco, Lugano e Mendrisio), destinati ai pazienti potenzialmente infettati dal coronavirus. Prima di raggiungerli, però, è necessaria una consultazione telefonica

Aperti quattro check-point Covid

Nei nuovi centri ambulatoriali di Agno, Giubiasco, Lugano e Mendrisio non ci si potrà recare di propria iniziativa

26.03.2020 ore 18:03
"In Ticino l'epidemia è ancora in espansione"

Continua a crescere il numero delle persone morte in Ticino a causa dell’epidemia di coronavirus: 7 decessi in più rispetto a ieri (mercoledì), per un totale di 67 casi, ma il dato che forse più spicca oggi (giovedì) è una certa oscillazione nelle cifre relative alle persone positive al test: se ieri erano 143, oggi sono “solo” 47. La RSI ha chiesto il motivo di questa oscillazione a Christian Garzoni, specialista in malattie infettive alla clinica Moncucco di Lugano.

"L'epidemia è ancora in espansione"

Christian Garzoni, specialista in malattie infettive, sulla diffusione del nuovo coronavirus in Ticino: "Ogni sintomo influenzale può essere covid-19"

26.03.2020 ore 17:53
Continua il recupero della borsa

Ancora una giornata positiva per la Borsa svizzera. Dopo un inizio in rosso, l’indice dei titoli guida SMI ha terminato gli scambi con un +2,39% a 9’203,98 punti, quello allargato SPI con un +2,20% a 11’147,02.

26.03.2020 ore 17:45
NE, Governo auspica aumento salariale anticipato per il personale sanitario

Il Canton Neuchâtel ha concesso un credito urgente e straordinario di 3,6 milioni di franchi per migliorare le condizioni salariali del personale sanitario. La decisione è legata alla crisi sanitaria provocata dal coronavirus. Il Consiglio di Stato neocastellano intende mostrare “in modo tangibile il sostegno della comunità agli operatori sanitari”. Il Governo invita pertanto i datori di lavoro a concedere, da aprile e non da dicembre, la seconda rivalutazione della scala salariale, concordata tra le parti sociali nel 2016. La decisione fa seguito a quella del Consiglio federale di sospendere temporaneamente le disposizioni della legge sul lavoro relative all’orario di lavoro e ai periodi di riposo negli istituti di cura.

26.03.2020 ore 17:29
La Posta reagisce al calo della clientela

Le varie filiali della Posta hanno registrato nelle scorse settimane un calo fino al 40% di frequenza della clientela a causa dell’emergenza coronavirus. Il Gigante Giallo ha così deciso di adeguare gli orari di apertura. Quattordici centri gestiti autonomamente resteranno chiusi, mentre oltre 90 subiranno modifiche degli orari di apertura. A partire dal prossimo fine settimana quelli di Basilea Annahme, Berna PostParc, Losanna Dépot, Lucerna Universität e Zurigo Sihlpost saranno chiusi ogni domenica e ogni giorno festivo fino a nuovo avviso. Non è escluso che possano essere apportate ulteriori modifiche in funzione dell’evolversi della situazione. La Posta ha inoltre deciso di alleggerire il lavoro dei propri collaboratori e di tenere chiuso il sabato di Pasqua in tutto il Paese.

26.03.2020 ore 17:09
Il Gran Consiglio zurighese si riunirà

Il Gran consiglio del canton Zurigo può riunirsi lunedì prossimo per decidere sul pacchetto di misure per far fronte all’emergenza coronavirus. L’Ufficio federale di giustizia ha rilasciato un’autorizzazione che vale a determinate condizioni anche per altri cantoni. Le autorità cantonali possono autorizzare singoli eventi - in deroga all’ordinanza del Consiglio federale che vieta tutti i raduni di più di 5 persone - a condizione di soddisfare due condizioni: un elevato interesse pubblico e un piano di protezione che garantisca il rispetto delle norme in materia di igiene e di distanza. Con il trasferimento in un padiglione del centro esposizioni “Messe Zürich”, nel quartiere di Oerlikon, queste condizioni risultano garantite.

26.03.2020 ore 17:07
Sessione straordinaria

Le Camere federali si riuniranno dal 4 maggio per avallare le misure del Governo contro l’epidemia di coronavirus e le sue conseguenze. Non a Palazzo, però

Il Parlamento si riunisce il 4 maggio

Sessione straordinaria negli spazi di Bernexpo - Da avallare le misure del Governo contro l'epidemia

26.03.2020 ore 17:03
Stazioni sciistiche fuorilegge denunciate

Due denunce penali sono state inoltrate da alcuni privati nei confronti dei gestori di alcune stazioni sciistiche bernesi che hanno deciso di aprire al pubblico lo scorso 14 marzo, all’indomani delle decisioni prese dal Consiglio federale nella lotta alla diffusione del nuovo coronavirus. La chiusura dei comprensori decisa dal Governo non era stata recepita in modo uniforme nei differenti cantoni: a Berna, ad esempio, gli impianti di Gstaad, di Adelboden-Lenk e della regione della Jungfrau (Grindelwald, Wengen, Mürren, Lauterbrunnen e Haslital) erano rimasti aperti, così come altre stazioni sciistiche in altre parti della Svizzera. Il consigliere federale Alain Berset le aveva però richiamate all’ordine il giorno stesso.

26.03.2020 ore 16:16
"Troppo presto per ammorbidire le misure restrittive"

Il picco dell’epidemia in Svizzera non è ancora stato raggiunto ed è troppo presto per pensare di fare anche solo una parziale marcia indietro sulle misure restrittive che pesano sull’attività economica: lo ha detto il responsabile della sezione malattie infettive dell’Ufficio federale della sanità pubblica, Daniel Koch, nella conferenza stampa di giovedì a Berna.

"Il picco deve ancora arrivare"

Daniel Koch: "Presto per ammorbidire le misure restrittive" - Spiegate le forti fluttuazioni delle cifre

26.03.2020 ore 16:05
Un terzo di veicoli in meno sulle autostrade svizzere

Il coronavirus ha fatto diminuire il traffico sulle autostrade svizzere. L’Ufficio federale delle strade (USTRA) ha comunicato che al momento circola un terzo in meno di veicoli rispetto al solito. Una netta diminuzione si è verificata anche durante i weekend: il 21 e 22 marzo la mole era la metà rispetto alla situazione normale. L’incidenza è stata registrata anche per il traffico transfrontaliero, sceso in media del 75%. Il valore sale all’80%-90% a Chiasso.

26.03.2020 ore 15:54
Un kit contro la violenza domestica

Le restrizioni legate al coronavirus aumentano il rischio di violenza domestica. Per evitare che ciò avvenga, l’associazione männer.ch ha pubblicato giovedì un “Kit di sopravvivenza per uomini sotto pressione”. Si tratta di un catalogo con dieci raccomandazioni disponibile in dieci lingue. “Il nostro compito è consigliare e accompagnare gli uomini. Sappiamo per esperienza che in una situazione di crisi aumenta il rischio di perdere il controllo e di diventare violenti”, scrive l’organizzazione. Il documento fornisce consigli in materia di autogestione. Il “kit” è stato prodotto in collaborazione con analoghe organizzazioni in Germania e Austria.

26.03.2020 ore 15:51
Via ai crediti in banca, moltissime richieste

Le aziende in difficoltà a causa del coronavirus possono da oggi chiedere aiuti per liquidità alle banche. Secondo i primi dati, il numero di richieste è elevato. Questa mattina UBS ha ricevuto 3’000 domande da tutta la Svizzera, si legge in un comunicato. Le piccole imprese sono soprattutto alla ricerca di una copertura per costi e salari. Le prime aziende hanno già ricevuto un versamento, ha sottolineato la grande banca. Per fare un altro esempio, la Banca cantonale di Zurigo fra le 8.00 e le 10.00 ha ricevuto 600 richieste, ha detto il responsabile della clientela Jürg Bühlmann. A causa dell’elevato numero di domande, non è escluso che nei primi giorni la procedura possa essere un più lunga del previsto. La lista delle banche che possono concedere i crediti anti Covid-19 comprende 104 istituti, fra i quali Credit Suisse, UBS, Raiffeisen, PostFinance, le banche cantonali (compresa la ticinese BancaStato) e molte altre. I formulari per istituti e imprese sono disponibili su questo sito internet.

CSI 18.00 del 26.03.2020 Il servizio di Luca Fasani
26.03.2020 ore 15:36
Guarito a 101 anni

Gli anziani, si sa, sono categoria a rischio di fronte al coronavirus, ma si può guarire anche in età molto avanzata: è il caso di un 101enne, che è stato dimesso dall’ospedale di Rimini, dove era ricoverato da una settimana, ed è tornato a casa dalla sua famiglia. L’uomo è nato nel 1919, nel pieno di un’altra pandemia, quella di influenza spagnola che si scatenò al termine della Prima guerra mondiale.

26.03.2020 ore 15:25
Art Basel si svolgerà in settembre

Art Basel, la più importante fiera d’arte del mondo, non si svolgerà in giugno a causa del coronavirus. L’edizione 2020 si terrà dal 17 al 20 settembre.

26.03.2020 ore 15:19
Mascherine a 100 franchi, arrestato per usura

La polizia cantonale turgoviese la scorsa settimana ha sequestrato a un 37enne tedesco residente nella regione di Kreuzlingen circa 300 mascherine, che venivano rivendute su internet a prezzi folli, oltre 100 franchi l’una. Nei confronti dell’uomo è stata avviata un’indagine penale per il reato di usura.

26.03.2020 ore 15:18
Primo morto nel canton Svitto

L’epidemia ha fatto la prima vittima nel canton Svitto, un uomo di 79 anni che è deceduto mercoledì, anche se la notizia è stata diffusa solo oggi dal Dipartimento dell’interno

26.03.2020 ore 15:17
Nuova (prevista) riduzione dei trasporti pubblici

Da oggi i trasporti pubblici vengono ulteriormente ridotti in Svizzera. Le FFS introducono un orario provvisorio in tre fasi. Anche AutoPostale riduce progressivamente i collegamenti. Già dal 19 marzo le Ferrovie federali hanno soppresso tutti i treni notturni, mentre i treni internazionali si fermano alle frontiere. Da oggi vengono soppressi completamente o ridotti diversi collegamenti Intercity e Interregio. Soppressi da sabato prossimo anche gli ultimi due TGV da Ginevra e da Basilea verso Parigi. È importante consultare l’orario online prima di iniziare un viaggio, poiché anche il traffico regionale è fortemente influenzato, ha detto oggi il portavoce delle FFS Martin Meier. A causa del coronavirus il volume di passeggeri si è già ridotto dell’80%, ha aggiunto il portavoce. Per i treni che rimangono in circolazione saranno mantenute, nel limite del possibile, le composizioni complete, in modo da poter rispettare il “distanziamento sociale”. L’obbligo di avere un biglietto rimane in vigore.

26.03.2020 ore 15:06
EOC, altri 130 professionisti a dare man forte

Per far fronte all’epidemia di coronavirus che sta colpendo in particolare il Ticino, l’Ente ospedaliero cantonale (EOC) può contare sul oltre 130 persone in più, a sostegno dei professionisti impegnati nella lotta al virus. Sono 23 persone già impiegate ad ore, dopo la pubblicazione di un concorso per personale avventizio, 36 studenti di medicina e un’ottantina di studenti di cure infermieristiche, ci conferma Annette Biegger, responsabile dell’area infermieristica, che aggiunge: “Il loro numero è destinato a crescere”.

26.03.2020 ore 14:47
Swisscom, “non è sorveglianza”

“Quella che è stata chiesta a Swisscom è un’analisi retrospettiva, per capire come le persone si muovono, ma solo negli spazi pubblici. Non è un’analisi in tempo reale”, ha spiegato oggi durante la conferenza stampa dell’Ufficio federale della sanità pubblica a Berna, Daniel Koch, responsabile della divisione malattie trasmissibili, in merito alla richiesta fatta dal Consiglio federale all’azienda di telecomunicazione di rilevare gli assembramenti di persone attraverso i telefoni cellulari. La richiesta fatta a Swisscom, aggiunge Koch, mira a ottenere un’immagine della mobilità delle persone, “nient’altro”. “Non si tratta di sorveglianza, è come se guardassimo una mappa di qualche giorno fa, al massimo delle 24 ore precedenti. Non sarà possibile tracciare qualcosa e varare azioni immediate”. Inoltre, ha aggiunto Koch, si tratta di dati totalmente anonimizzati.

26.03.2020 ore 14:47
Paesi Bassi, 78 decessi in 24 ore

Anche nei Paesi Bassi umenta il numero delle vittime da coronavirus. Tra ieri e oggi si sono registrati 78 decessi e 315 ricoveri. Le persone che hanno contratto il virus sono 7’431 e i ricoveri sono arrivati a quota 2’151. In totale i morti sono 434. Lo rendono noto le autorità sanitarie olandesi.

26.03.2020 ore 14:41
Un sito per localizzare i focolai

Un gruppo di giovani ricercatori ha creato una piattaforma in rete per localizzare i focolai di coronavirus in Svizzera. Sul portale www.covidtracker.ch, che è disponibile anche in italiano, le persone contagiate, ma anche quelle non infette, possono registrarsi in un database in modo da tracciare la diffusione del virus. I dati, raccolti in forma anonima, permettono così di individuare localmente le possibili fonti di infezione.

Un sito per localizzare i focolai

Aperta una piattaforma Internet per tracciare la diffusione del coronavirus in Svizzera

26.03.2020 ore 14:36
Miami impone il coprifuoco

Le autorità di Miami hanno deciso di adottare la linea dura per tentare di fermare la diffusione del coronavirus, imponendo ai propri cittadini il coprifuoco. Nella città statunitense della Florida, dalle 22 alle 5 del mattino, si potrà uscire solo per recarsi al lavoro, per emergenze mediche, o per portare a spasso il cane.

26.03.2020 ore 14:14
Montreux Jazz: organizzatori fiduciosi

Lo svolgimento del prossimo Montreux Jazz Festival, in programma dal 3 al 18 luglio, “non è compromesso”. È quanto ritengono gli organizzatori della celebre manifestazione. In attesa di svelare il loro programma, offrono oltre 50 concerti delle passate edizioni in streaming gratuito per 30 giorni. Il cartellone della 54esima edizione avrebbe dovuto essere annunciato in queste ore, ricorda giovedì la direzione del Festival in una nota. Il pubblico può intanto rituffarsi nelle vecchie esibizioni di mostri sacri della musica, come Ray Charles, Wu-Tang Clan, Johnny Cash, Nina Simone, Marvin Gaye, Deep Purple, Carlos Santana e molti altri ancora.

26.03.2020 ore 13:48
Mascherine: nuovo caso di strozzinaggio

Altro episodio di usura sulle mascherine protettive e altro arresto a Zurigo: una giovane di 21 anni che vendeva mascherine di protezione a prezzi maggiorati è stata arrestata mercoledì sera dalla polizia cantonale. Un episodio analogo era accaduto la settimana scorsa. La giovane, precisa una nota della polizia diffusa giovedì, rivendeva online mascherine a 10 franchi al pezzo, quando il costo di base è 50 centesimi al pezzo.

26.03.2020 ore 13:10
Più di 6'200 casi in Belgio

In Belgio il numero dei contagi continua ad aumentare esponenzialmente. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1’298 nuovi casi e 42 decessi. Il totale delle persone infette è attualmente di 6’235, mentre i morti sono 220. I ricoveri in ospedale si attestano a 2’652.

26.03.2020 ore 12:34
+++ Svizzera, oltrepassata la soglia dei 10'000 contagi +++

L’epidemia di coronavirus fa registrare in Svizzera un’ulteriore progressione. I casi di positività all’agente patogeno sono ora 10’714, 1’002 in più rispetto alla giornata di ieri, mercoledì. Sempre in base alle cifre aggiornate fornite poco fa dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), sono finora 161 i decessi provocati dall’insorgenza della malattia.

26.03.2020 ore 11:57
Spagna, situazione sempre più drammatica

I casi di coronavirus in Spagna continuano a crescere e oggi sono quasi diecimila in più: da 47.610 a 56.188 nell’arco di 24 ore. In netto aumento anche le vittime, da 3.434 a 4.089. Lo riferisce l’ultimo bilancio del ministero della Salute iberico.

26.03.2020 ore 11:56
Prestiti alle PMI: le informazioni a colpo d'occhio

Ieri il Consiglio federale ha annunciato l’erogazione di 20 miliardi di franchi sotto forma di prestiti e fideiussioni solidali per le piccole e medie imprese. Ecco come funziona a colpo d’occhio:

26.03.2020 ore 11:40
Emergenza negli USA: parla l'esperto

Negli Stati Uniti il coronavirus è in piena espansione. L’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato inoltre l’allarme: se i numeri continuano a salire, entro la fine della settimana il paese potrebbe essere il più colpito in tutto il mondo. Ma come sta gestendo l’emergenza l’Amministrazione Trump? L’intervista al patologo di fama internazionale e direttore del Dipartimento di Microbiologia e immunologia dell’Emory University di Atlanta Guido Silvestri.

Coronavirus, "tutti abbiamo oscillato"

Negli USA i contagiati aumentano -"Difficile trovare un equilibrio tra emergenza sanitaria ed economica", parla il patologo Guido Silvestri dell’Emory University di Atlanta

26.03.2020 ore 11:12
+++ Grigioni: 9 decessi e 373 contagi +++

373 casi di contagio confermati, 45 ospedalizzazioni e 9 decessi a causa della malattia. È il quadro aggiornato dell’epidemia da coronavirus nei Grigioni, secondo quanto riportato poco fa sul portale d’informazione ufficiale del cantone.


26.03.2020 ore 11:02
Rimpatriati oltre 200 svizzeri dal Perù

Sono 231 i cittadini elvetici rimpatriati stamattina con un volo charter proveniente dal Perù. Sull’aereo, atterrato verso le 9.00 all’aeroporto di Zurigo, erano presenti anche 56 stranieri residenti in Svizzera e due cittadini di altri paesi europei. Lo comunica in una nota il Dipartimento federale degli affari esteri. Si tratta del quarto volo organizzato dalla Confederazione per rimpatriare le migliaia di cittadini elvetici all’estero. Negli scorsi giorni, tre aerei sono arrivati in Svizzera da San José (Costa Rica), Casablanca (Marocco) e Bogotà (Colombia). Una decina di voli sono previsti prossimamente per il rimpatrio di altre migliaia di persone presenti in America Latina, Africa e Asia. Finora le persone rimpatriate sono circa 800, mentre gli svizzeri tuttora all’estero sono circa 17’000.

26.03.2020 ore 10:51
Balzo dei nuovi contagi in Malaysia

La Malaysia ha registrato l’aumento finora più consistente di contagi da coronavirus: 235 nuovi casi, che portano così a 2’031 il numero complessivo finora rilevato. Come ha sottolineato il ministro della salute malaysiano, nell’arco di una settimana il numero dei contagi nel Paese è raddoppiato.

26.03.2020 ore 10:41
Canton Zurigo, annullati esami orali per le postobbligatorie

Annullati nel canton Zurigo, a causa dell’emergenza coronavirus, tutti gli esami orali per accedere alle scuole postobbligatorie. Il passaggio verso il liceo, le scuole di commercio e quelle professionali sarà garantito sulla base della prova scritta. Le autorità, in un primo momento, avevano previsto di rimandare gli esami orali. Nel frattempo è tuttavia diventato chiaro che il rispetto delle misure di protezione dalla malattia non potrà essere assicurato per un periodo di tempo più lungo, comunica oggi attraverso una nota il Dipartimento cantonale dell’educazione.

26.03.2020 ore 10:24
+++ Ticino: 67 morti e 1'401 casi di contagio +++

Sono saliti in tutto a 67 i decessi in Ticino legati al Covid-19 a fronte di 1’401 casi di contagio complessivi: lo rileva l’ultimo bollettino emanato giovedì dalle autorità cantonali. Sono quindi 7 i decessi avvenuti in un giorno e 47 i nuovi casi di contagio: un numero, quest’ultimo, in diminuzione in quanto ieri (mercoledì) l’aumento dei casi di contagio rispetto a martedì era di 143 unità.


26.03.2020 ore 10:20
Prestazioni assistenziali, procedure più semplici


Le procedure per il rinnovo delle prestazioni assistenziali sono state semplificate. Lo segnala il DSS sottolineando che la decisione è stata presa in considerazione della situazione straordinaria dovuta al Coronavirus. Anche i termini per il rinnovo della revisione periodica del diritto AFI/API sono stati posticipati. È stata inoltre disposta una procedura di inoltro delle nuove domande più semplice. I dettagli cliccando qui.

26.03.2020 ore 10:15
Creato in laboratorio? È una bufala

La polemica divampa in Italia in merito a un servizio andato in onda il 16 novembre 2015 del Tg Leonardo tramesso su Rai 3 che parla di un esperimento nei laboratori cinesi sulla creazione di un supervirus. Tuttavia, il nuovo coronavirus non ha nessun collegamento con l’esperimento e la teoria è stata presto spazzata via dalle parole degli esperti del mondo scientifico.


La bufala del virus creato in laboratorio

Rilanciata sul web la teoria complottista, ma la scienza nega categoricamente: “Il genoma del nuovo coronavirus è conosciuto e di chiara origine animale”

26.03.2020 ore 08:50
Metà degli americani chiusa in casa

Sono almeno 177 milioni, ossia oltre la metà della popolazione, gli americani sottoposti all’ordine di stare a casa in una quindicina di Stati a causa dell’emergenza coronavirus. Almeno 13 Stati hanno riportato ieri 100 nuovi casi positivi ciascuno. Lo riferisce giovedì la CNN.

26.03.2020 ore 08:12
Novartis si impegna contro il Covid-19

Novartis ha raggiunto un consorzio di ricerca di una decina di gruppi farmaceutici e della Fondazione Bill e Melinda Gates per accelerare lo sviluppo di cura e diagnostica del coronavirus. I laboratori uniranno gli sforzi mettendo un comune le loro raccolte di molecole per tentare di trovarne una adatta per iniziare sperimentazioni in vivo nel più breve tempo possibile.

26.03.2020 ore 07:49
Ancora nuovi contagi in Corea del Sud

In Corea del Sud sono saliti a 104 i nuovi casi registrati ieri di coronavirus. Il totale dei contagi passa così a 9.241, mentre i decessi sono saliti a 132. Contro il contagio di ritorno, le autorità di Seul negheranno l’ingresso senza l’app sulla quarantena che controlla gli spostamenti.

26.03.2020 ore 07:42
Lo Stato di New York il più colpito

Lo Stato di New York registra circa la metà dei contagiati di tutti gli Stati Uniti: secondo gli ultimi dati sono oltre 30’000 le persone risultate positive. I morti sono 285, di cui 192 nella Grande Mela. Ma, mercoledì sera, il governatore Andrew Cuomo ha detto che la diffusione sembra subire un leggero rallentamento grazie alle misure adottate. Il picco previsto dell’epidemia è previsto fra 14-21 giorni.

26.03.2020 ore 07:40
Vertice d'emergenza del G20

Si terrà questo pomeriggio un vertice di emergenza dei Paesi del G20. L’incontro sarà coordinato dal re Salman dell’Arabia Sautita, paese attualmente alla testa della presidenza del gruppo, e avverrà rigorosamente in teleconferenza. “Convochiamo questo vertice per discutere delle sfide con cui è confrontata la sanità e l’economia mondiale a causa dell’epidemia del Covid-19 per unire gli sforzi in vista di una risposta mondiale” ha scritto il re saudita sul suo profilo Twitter. Il presidente dell’organizzazione mondiale della sanità Tedros Ghebreyesus ha esortato il Gruppo dei 20 a offrire sostegno ai paesi più deboli e con sistemi sanitari precari. Tra gli argomenti che si affronteranno, ci sarà verosimilmente anche la questione relativa alla guerra dei prezzi del petrolio tra Arabia Saudita e Russia. Al vertice parteciperanno anche alcuni rappresentanti della Confederazione.

26.03.2020 ore 07:30
Mosca sospende voli internazionali

Mosca ha deciso di sospendere tutti i voli internazionali a partire dalla mezzanotte. Mercoledì la Russia ha registrato 163 nuovi casi, arrivando a toccare quota 658. Un aumento giornaliero quasi triplicato. Circa 112’000 le persone poste in autoisolamento. Il presidente Putin sempre ieri ha deciso lo stop delle attività essenziali a partire dal 28 marzo e fino al 5 aprile e rimandato il voto nazionale sulla riforma costituzionale, previsto per il 22 aprile.

26.03.2020 ore 07:22
Esplodono i casi in Germania

Hanno raggiunto quota 36’508 i casi di contagio da Covid-19 in Germania. Lo comunica l’istituto di malattie infettive Robert Koch, che ha pubblicato una statistica in cui si mostra la rapida progressione del numero di persone infette. Rispetto a ieri si è registrato un aumento dei contagi di 4’995 unità. I morti sono finora 198.

26.03.2020 ore 07:20
Cina: nuovi casi tutti importati

La Cina ha registrato 67 nuovi casi di coronavirus, tutti importati, e sei altri decessi concentrati nella provincia dell’Hubei, l’epicentro della pandemia. Sono gli aggiornamenti di mercoledì sera forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (NHC), secondo cui i contagi di ritorno sono saliti a 541. Le infezioni totali sono aumentate fino a 81’285 e i morti a 3’287, mentre ammontano a 74.051 i pazienti che sono stati dimessi dagli ospedali, per un tasso di guarigione ancora rafforzato, fino al 91,1%.

26.03.2020 ore 07:07
USA, via libera al piano miliardario

Negli Stati Uniti il Senato ha approvato la notte scorsa il piano da 2’000 miliardi di dollari per contrastare la crisi causata dal coronavirus.

Si tratta del più grande sostegno economico nella storia della nazione. Il piano prevede pagamenti diretti di 1’200 dollari alla maggior parte degli adulti americani e aiuti a sostegno delle piccole imprese per pagare i salari ai lavoratori.

Dopo l’approvazione del provvedimento il Senato prevede di interrompere i lavori fino al 20 aprile. Intanto le morti per coronavirus negli Stati Uniti hanno superato la soglia delle 1’000 unità, mentre sono quasi 70’000 le infezioni da Covid-19 confermate.

26.03.2020 ore 07:06
Misure di contenimento severissime nello Stato sudamericano

Il virus blocca la Bolivia

Misure severissime nella nazione latinoamericana per frenare l'espansione del Covid-19. E il Venezuela chiede lo sblocco dei suoi conti all'estero