Una fotografia scattata durante l'edizione del 2018
Una fotografia scattata durante l'edizione del 2018 (keystone)

Patrouille des Glaciers, futuro assicurato

Confederazione, Vallese e l’associazione a cui fa capo la competizione di scialpinismo firmano una tabella di marcia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Confederazione, Vallese e l’associazione a cui fa capo la Patrouille des Glaciers (l’ASPdG) hanno firmato lunedì una tabella di marcia per organizzare le prossime tappe della competizione di sci alpinismo, prevedendo l’istituzione di una fondazione che assumerà i compiti dell’attuale ASPdG e alla quale verrà trasferito la maggior parte del patrimonio dell’associazione, il marchio e altre proprietà intellettuali.  Il Dipartimento della difesa (DDPS), si legge in una nota, continuerà ad assicurare l’organizzazione e la gestione della corsa almeno fino al 2028.

Si tratta quindi di un cambio di paradigma, sorto dopo che l’ente, in maggio, aveva comunicato di voler sospendere la collaborazione con il DDPS, dopo mesi di incomprensione sulla gestione finanziaria.

 

In novembre era stato invece l'esercito a interrompere la collaborazione, salvo poi tornare sui propri passi, in seguito a una perizia esterna sulle finanze dell'associazione. Il DDPS rinfacciava all’ASPdG di non voler soddisfare le richieste di trasparenza e controllo dei conti.

 
ATS/ludoC
Condividi