Calano i pernottamenti nelle strutture alberghiere elvetiche
Calano i pernottamenti nelle strutture alberghiere elvetiche (keystone)

Pernottamenti in calo

Le strutture elvetiche registrano una diminuzione dell'1,5% dei pernottamenti. Il Ticino all'insegna della stabilità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I pernottamenti negli alberghi svizzeri in febbraio sono calati dell'1,5% su base annua, fissandosi a 3,04 milioni di nottate. Stabile il dato in Ticino (65'566), mentre nei Grigioni sale dell'1,2% fissandosi a quota 734'413, in base alle cifre pubblicate martedì dall'Ufficio federale di statistica (UST).

I turisti svizzeri hanno fatto registrare 1,57 milioni di pernottamenti, contro 1,58 milioni nello stesso mese del 2016. Gli ospiti stranieri hanno totalizzato 1,46 milioni di soggiorni, contro 1,49 milioni nel febbraio scorso. Sono soprattutto i clienti tedeschi ad essere diminuiti passando da 331'588 nel 2016 a 305'153 quest'anno. I turisti americani invece sono aumentati (98'917 registrazioni, 91'387 nel febbraio 2016), come pure gli austriaci (31'489, contro 25'871 nel 2016).

Il calo maggiore è stato registrato nel canton Friburgo, dove i pernottamenti sono calati del 12,1% rispetto a febbraio 2016 fissandosi a 25'346. Seguono Basilea (-8,9% a 97'494) e Argovia (-7,8% a 51'634).

ATS/Swing

Condividi