Necessario insegnare il rispetto per contenere la violenza (Keystone)

Più violenza tra i fidanzatini

Quasi un teenager su due vittima di soprusi da parte del compagno o della compagna, secondo uno studio dell'Università di Zurigo

C'è un fenomeno nel mondo giovanile che preoccupa sempre di più: quello delle aggressioni, non solo sessuali, all'interno di coppie di adolescenti. Stando ad uno studio dell'Università di Zurigo, anticipato mercoledì dalla NZZ, quasi un teenager su due è vittima di soprusi da parte del fidanzatino o della fidanzatina.

Lo studio che ha interpellato 1'675 giovani tra i 17 e i 18 anni ha dimostrato che quasi la metà degli intervistati ha subito o subisce angherie o violenze da parte del compagno o della compagna, un fenomeno molto diffuso in Svizzera paragonabile a quello della violenza domestica. A colpire a pugni o sberle sono maggiormente le ragazze che dal canto loro sono più frequentemente vittime di abusi sessuali.

Gli esperti dell'associazione per la promozione della salute e la prevenzione dalle dipendenze Radix, in collaborazione con il Dipartimento cantonale dell'educazione a Zurigo, hanno lanciato un nuovo programma di prevenzione per i ragazzi delle scuole medie. "L'obbiettivo - ha spiegato alla RSI Christian Ingold responsabile del progetto - è insegnare agli adolescenti a comportarsi in modo rispettoso nei confronti del partner e contenere così il fenomeno delle violenze".  Intanto altri cantoni come Berna, Basilea Campagna o Vaud stanno pensando di seguire l'esempio.

 
RG/Nad
Condividi