Si vola fianco a fianco, per ora

Attualmente nessuna regola obbliga a lasciare posti liberi per distanziare i passeggeri ma Bruxelles presenterà normative armonizzate per il settore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sugli aerei tutti i sedili, per ora, sono occupati: nessuna regola infatti obbliga finora le compagnie a lasciare posti liberi per distanziare i passeggeri. Interpellata, Swiss ha rifiutato di concedere un’intervista ma per iscritto precisa di chiedere a tutti i suoi passeggeri di indossare una mascherina per tutta la durata del volo e afferma che le pulizie a bordo sono più minuziose e che il sistema di filtraggio dell'aria limita il rischio di contagio.

Garanzie che l'Ufficio federale della salute pubblica ritiene credibili. "Quando in Europa ci sono stati i primi casi di persone che avevano viaggiato in aereo abbiamo proceduto con il contact tracing di chi era seduto vicino. E non abbiamo riscontrato alcun caso di contagio", spiega Virginie Masserey, responsabile della sezione controllo delle infezioni in seno all’UFSP.

Per evitare che la gente smetta di volare, le compagnie aree devono però rassicurare i passeggeri; al riguardo, la Commissione europea presenterà in settimana delle normative armonizzate per il settore, valide per aeroporti e compagnie aeree.

TG/ludoC
Condividi