Meno disoccupati in Svizzera per il mese di aprile (keystone)

Svizzera, meno disoccupati

Nel mese di aprile il tasso nazionale è diminuito al 3,3% - In Ticino flessione al 3,2% - Nei Grigioni aumento al 2,4%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A fine aprile gli iscritti presso gli uffici regionali di collocamento (URC) erano 151'279, ossia 6'689 in meno rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è diminuito dal 3,4% al 3,3%. A renderlo noto, venerdì, è la Segreteria di Stato dell'economia (SECO). Su base annua, il numero di disoccupati è diminuito di 2'134 unità (-1,4%).

Anche il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è diminuito di 1'457 unità (-9,4%) arrivando al totale di 14'104, ciò che corrisponde a 3'087 persone in meno (-18%) rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Complessivamente le persone in cerca d'impiego registrate erano 246'227, 7'712 in meno rispetto al mese precedente e 15'031 (+6,5%) in più su base annua.  Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di febbraio 2021, 2'275 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell'assicurazione.

 

Dopo aver raggiunto un picco del 3,7% in gennaio, il livello più alto dal 2010, il tasso di disoccupazione in Svizzera è sceso al 3,3% in aprile. La disoccupazione è scesa di 2'134 persone (-1,4%) rispetto al mese corrispondente del 2020, quando il tasso di disoccupazione era anche del 3,3%. In Ticino si è pure constatato un calo dei disoccupati con il tasso passato dal 3,5 al 3,2%. In controtendenza invece i Grigioni. Nel cantone, nel periodo in rassegna il tasso di disoccupati è aumentato di 0,6 punti; dall'1,8% di marzo al 2,4% di aprile. È l'unico cantone in cui il numero dei senza lavoro tra marzo e aprile è salito.

I Grigioni sono però il cantone che ha registrato la più massiccia riduzione dei disoccupati nel giro di un anno. Il calo è stato di 1 punto percentuale. Mentre in Vallese dell 0,9 e in Ticino dello 0,8. Complessivamente: 12 cantoni hanno visto la situazione migliorare, 4 non hanno avuto variazioni, mentre in 10 vi è stato un peggioramento che si è rivelato particolarmente importante nel Giura dove il tasso di  disoccupazione è passato dal 4,4% al 5,1%.

ATS/Swing

Condividi