Gli anni dispari meglio di quelli pari
Gli anni dispari meglio di quelli pari (keystone)

Un anno nero per il miele

Produzione in netto calo rispetto a quella del 2015, è andata persino peggio del negativo 2014

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli apicoltori ginevrini e vallesani sono gli unici in Svizzera a potersi rallegrare di una buona produzione quest'anno: la media nazionale di 13,9 chili di miele per alveare, infatti, secondo la Schweizerische Bienen-Zeitung sarà ancora peggiore di quella del 2014, ricordato come un anno nero con i suoi 14,2 kg.

Il mensile specializzato svizzero-tedesco, pubblicato giovedì, basa i suoi calcoli su un'inchiesta online condotta fra 885 operatori del settore, attivi in 1'119 diversi siti. In alcune regioni e nel Liechtenstein il calo è stato drastico e gli apicoltori, dopo aver sottratto alle api il poco miele prodotto in maggio, hanno dovuto nutrirle per non farle morire di fame. Il Ticino, favorito dal clima in un'estate generalmente piovosa, non può lamentarsi.

In generale si evidenzia una curiosa tendenza a cicli biennali, con le annate dispari molto positive (da primato 2011 e 2015) e quelle pari tendenzialmente negative.

pon/ATS

Condividi