(KEYSTONE)

Capsule copiate, Nespresso si arrende

Il gigante del caffè abbandona il procedimento in Germania per la presunta contraffazione dei suoi brevetti. I giudici avevano respinto la sua causa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nepresso ha ritirato l'azione legale intentata in Germania contro la presunta contraffazione delle sue capsule di caffè da parte delle aziende svizzere Betron e Ethical Coffee Company. La decisione è stata comunicata qualche giorno fa dal Tribunale regionale di Düsseldorf che si era occupato della pratica ed è stata confermata oggi, martedì.

La sconfitta in tribunale

La filiale germanica del gruppo alimentare con sede a Vevey ha deciso di concentrarsi sullo sviluppo dei suoi prodotti, ha sottolineato la portavoce Diane Duperret. A spingere il colosso elvetico in questa direzione sono state le sentenze sul caso. In febbraio, i giudici tedeschi avevano respinto in secondo grado la denuncia presentata dall'affiliata Nestec, che mirava a vietare la commercializzazione di prodotti compatibili, ma meno cari. Una vicenda simile a quella che aveva coinvolto Denner e la fabbrica Alice Allison di Grono .

Proprietà intellettuale

I contenziosi aperti in altri paesi invece proseguiranno, nonostante il ritiro dell’azione giudiziaria. La proprietà intellettuale resta uno dei cardini dello sviluppo, ha ribadito Nespresso.

ATS/Da.Pa.


Condividi