Non consumarla se proveniente direttamente dal rubinetto
Non consumarla se proveniente direttamente dal rubinetto (Keystone)

Acqua non potabile

Toccati gli abitanti di Preonzo e Moleno ma pure di diversi comuni del Malcantone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB) ha reso noto lunedì mattina che, a causa di problemi all’acquedotto che hanno generato un inquinamento microbiologico, l’acqua erogata nei quartieri di Moleno e Preonzo è dichiarata non potabile fino a nuovo avviso.

Di conseguenza i cittadini sono tenuti a rispettare precauzioni come l’evitare di bere l’acqua corrente, che non va usata neppure per l’igiene orale o impiegata per la preparazione di cibi freddi e bevande o per lavare alimenti, stoviglie e utensili di cucina.

L’acqua “da rubinetto” è invece utilizzabile "senza limitazioni di sorta", come precisa l'AMB, se fatta bollire per almeno cinque minuti, a condizione che non abbia odori o colorazioni anormali.

Acqua torbida nel Malcantone

Le forti precipitazioni hanno portato a riscontrare valori di torbidità fuori norma nelle acque delle sorgenti che scendono dal Gradiccioli distribuite nei comuni di Alto Malcantone, Cademario, Aranno, Bioggio (frazioni di Iseo, Cimo, Gaggio, Pianazzo e Via Mondonico di Bioggio).

L’acqua proveniente dalle sorgenti Tossighera e Mattarone è pertanto stata dichiarata non potabile dal Consorzio idrico del Malcantone e lo resterà fino a quando non rientrerà nella norma.

L'acqua corrente può essere utilizzata senza limitazioni di sorta se però viene fatta bollire per almeno 5 minuti e a condizioni che non abbia odori o colorazioni anomali.

EnCa/Notiziario 09.00
Condividi